amatestessa

Il benessere prima di tutto!


Lascia un commento

Fumare causa infertilità!

fumo-fa-male

E’ stato pubblicato sull’European Urology, la notizia che identifica il fumo di sigaretta come la causa dell’infertilità.

Ho già parlato in un precedente articolo dei danni che il fumo di sigaretta causa all’apparato respiratorio, ma oggi tratteremo in maniera più approfondita, la tematica in questione.

Esponendosi cronicamente al fumo di sigaretta, si possono causare dei danni grandissimi all’apparato riproduttivo, i quali possono avere delle manifestazioni differenti nell’uomo e nella donna.

Non è da sottovalutare anche il danno che possono causare al feto. Infatti, diversi studi incentrati sia sulla fecondazione naturale che su quella assistita, hanno confermato tali teorie.

Per quanto riguarda la donna è stato scoperto che una fumatrice rispetto a una non fumatrice, impiega un anno in più a concepire e dunque il tempo che impiega è nettamente maggiore rispetto a quello delle donne non esposte.

Il motivo principale deriva da una modificazione della gametogenesi e quindi sul processo fecondativo.

Attraverso la fecondazione assistita c’è stata una riconferma di questi dati perché le donne fumatrici hanno ridotto la percentuale del 17,2% degli ovociti recuperati e quindi per ottenere una ovulazione multipla hanno dovuto aumentare la dose delle gonadotropine.

Entrambi questi fenomeni sembrano dipendere da una deplezione della riserva ovarica follicolare.

Per non parlare del fatto che chi fuma va un anno prima in menopausa  e ciò sottolinea quanto il fumo si possa insidiare nel nostro organismo e uccidere lentamente tutte le funzioni corporee.

Inoltre, l’infertilità nella donna, deriva anche dal fatto che la nicotina e il carnio, vanno ad agire bloccando la meiosi e dunque non si ha maturazione degli ovociti.

Dall’analisi del liquido follicolare sono state trovate altre due sostanze, ovvero la cotinina e il benzopirene con azione cancerogena e dunque possibili cancri all’utero.

Per quanto riguarda gli uomini si ha un’infertilità che è dovuta alla riduzione del numero di spermatozoi per via di alterazioni cromatiniche che impediscono allo zigote di svilupparsi correttamente.

Oltretutto, a livello testicolare il fumo si insidia bloccando la spermatogenesi.

In conclusione, possiamo ben comprendere che nei maschi c’è una forte alterazione del liquido seminale e perciò una modificazione del seme e questo può significare che più fumi più hai danni organici.

Vogliamo anche parlare degli effetti del fumo sulla gravidanza?

Il fumo contiene sostanze antiossidanti e va dunque a togliere l’ossigeno al feto.

Da qui si possono verificare aborti spontanei, gravidanze extrauterine, rischio di parto prematuro, crescita incompleta del feto, e una mortalità postnatale del bambino.

Inoltre, se sopravvive al parto può avere patologie legate all’apparato respiratorio.

Per saperne di più guarda questo video:

 


Per maggiori informazioni e richiesta di una prima seduta di valutazione, puoi contattarmi al seguente indirizzo e-mail :

giulia._.spano@live.it

                                                                                     Dott.ssa Giulia Spano

                                                                                 (Scienze delle attività motorie e sportive)

Annunci


1 Commento

Attenzione ai latticini!

Uno dei temi più discussi nel mondo dell’alimentazione, in cui esistono opinioni fortemente contrapposte, sono senza alcun dubbio i latticini.

Sono o no da evitare?

C’è chi dice di si e chi dice di no, ma la verità sta nel mezzo!

L’industrializzazione, ha portato sempre nuovi metodi per aumentare la velocità di produzione a discapito dei poveri animali che vengono sfruttati dalla nascita sino alla morte, senza pietà e noi ignari di tutto questo, continuiamo ad acquistare le loro carni e i loro derivati.

Il culto per i formaggi, il latte, ricchi di sostanze altamente nutritive per l’essere umano, ha un suo limite: se consumati ogni giorno in maniera eccessiva, secondo gli studi condotti in Canada, Cina, California e a Londra, l’uomo andrebbe incontro a molte patologie tra cui i tumori.

I tumori al seno, testicolo e prostata, sono quelli più frequenti soprattutto per chi assume latticini e carne bovina nel periodo adolescenziale.

Agli animali vengono somministrati in dose eccessiva, gli ormoni e i medicinali, in modo tale da indurli a produrre latte e a ingrossare la loro massa, al fine di avere più materia da offrire sul mercato odierno.

Il risultato è che noi non mangiamo semplicemente carne e latte, bensì medicinali e ormoni, che cambiano il nostro corpo e ci rendono sempre più deboli e incapaci di far fronte alle malattie. Il nostro organismo è privato della sua energia.

Inoltre, sempre da questi studi, è stata constatata la presenza dell’acido siliaco, che non appartiene al genere umano, capace anche questo di incrementare il verificarsi del cancro.

Impariamo a mangiare consapevolmente, perché la nostra vita è importante e il corpo dev’essere NUTRITO e non tartassato di sostanze che ci uccidono senza che ce ne rendiamo conto.

Fonti:

http://www.eurosalus.com/malattie-cura/relazioni-pericolose-tra-formaggio-e-cancro-anche

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed?term=%22Zhonghua+nan+ke+xue+%3D+National+journal+of+andrology%22%5BJour%5D+AND+9%5Bvolume%5D+AND+186%5Bpage%5D+AND+2003%5Bpdat%5D&cmd=detailssearch

http://www.eurosalus.com/malattie-cura/avere-il-potere-di-prevenire-il-cancro-le-dieci-r


 

♔WithLoveGiulietta♔


8 commenti

Oli vegetali ed etichette ingannatrici: ci sarà davvero la rivoluzione?

Per anni, siamo stati ingannati dal sistema industriale: hanno giocato con la nostra ignoranza e fiducia che abbiamo sempre riposto verso il sistema, ma adesso dobbiamo dire basta!

Basta far finta di niente, basta essere limitati, basta farci del male: c’è bisogno di una rivoluzione alimentare!

Le industrie, in particolare i marchi più noti, da sempre ci hanno nascosto gli ingredienti nocivi che utilizzano per costituire i loro prodotti, sotto diciture poco chiare come i famosissimi oli vegetali, che ad altro non si possono ricondurre che al famigerato olio di palma.

Per fortuna negli ultimi anni c’è stato chi come me ha iniziato ad aprire gli occhi e a porre fine alla propria schiavitù verso le multinazionali, che di conseguenza, negli ultimi tempi sono state smascherate e messe all’angolo, fino a confessare i loro giochetti ingannatori.

Ogni volta che un soggetto legge nelle etichette oli vegetali non idrogenati, si sente rassicurato sulla qualità delle materie prime, ma in realtà dietro si nasconde ben altro: creme spalmabili ( a cosa devono la loro spalmabilità secondo voi?), merendine confezionate e qualsiasi alimento soprattutto dell’ambito dolciario, devono la loro lunga durata nel tempo, all’utilizzo di ingredienti modificati chimicamente e dunque cancerogeni per l’uomo. In tal modo l’industria risparmia tempo e denaro, mentre noi deperiamo senza neanche sapere il perché!

Molti individui inoltre, non leggono neanche l’etichetta, il che li rende ancora più vulnerabili rispetto al resto del mondo.

Oli di cocco, palma e palmisti, devono essere eliminati definitivamente dalla nostra vita, se non vogliamo che siano loro a eliminare noi.

Nell’ultimo anno, si è avviata una rivoluzione su quest’ambito, ed è stato steso un codice, riguardante le nuove procedure sulle etichette, che si riproporranno in maniera più chiara e dove ogni elemento, in particolar modo gli oli utilizzati, verranno indicati nei dettagli, senza lasciare niente alla nostra immaginazione.

Sarà vero tutto ciò? o vogliono ancora prenderci in giro?

Io vi consiglio sempre e comunque di evitare di acquistare alimenti che contengono i seguenti ingredienti:

oli vegetali non idrogenati, margarina, oli vari, olio di palma o di cocco.

Fidiamoci solo dei seguenti oli: olio d’oliva (prima di ogni altro in assoluto), olio di girasole, olio di cartamo, olio di mais, olio di sesamo, olio di arachidi e olio di soia.

Inoltre concludo invitandovi a dare più valore alla vostra vita e se già non lo state facendo, di prestare molta attenzione agli alimenti che portate nelle vostre case: prima di tutto per voi, e poi per i vostri cari.

Buona giornata,

WithLoveGiulietta ❤