amatestessa

Il benessere prima di tutto!


1 Commento

L’olio di palma: uccide gli orangotango e abbatte le foreste!

Foreste abbattute, animali uccisi, feriti e privati delle loro case: questo è lo scenario dell’economia mondiale.

Quando parlo di fare scelte pensate, su quello che mangiamo, non mi riferisco solo ad avere cura di noi stessi, bensì al dimostrare rispetto per la natura e per gli altri esseri viventi.

Ignorando il sistema economico, che continua a regnare incontrastato e senza pietà per nessuno, neanche per i suoi stessi clienti, il pianeta andrà incontro a gravissime conseguenze.

L’intero ecosistema, si ritrova con la propria biodiversità a rischio. Questo avviene soprattutto nelle seguenti zone: Malesia, Papua Nuova Guinea, Camerun, Uganda, Costa d’Avorio, Cambogia, Filippine e Tailandia, così come la Colombia, l’Ecuador, il Peru`, il Brasile, Guatemala, Messico, Nicaragua e Costa Rica.

Cosa fanno gli industriali?

Abbattono le foreste tropicali, in favore delle monoculture e utilizzando pesticidi causa di gravi malattie sia per l’ambiente che per i popoli,  come il Paraquat o il Gramoxone.

La deforestazione a favore dell’olio di palma, è una delle prime cause di distruzione della ”macchia verde” a livello mondiale, che non si ferma neanche di fronte all’abbattimento degli stessi villaggi locali e degli animali che vivono su quegli stessi alberi che abbattono, come gli orango tango.

Vogliamo poi parlare dell’emissione di sostanze cancerogene che rovinano l’intero ecosistema?

E tutto questo per cosa?

Per produrre alimenti a lunga conservazione, in modo economico?

E anche in questo caso, i consumatori dell’industria alimentare ci rimettono in salute, poiché l’olio di palma è dannosissimo alla nostra vita. Potete leggerne di più in questo mio precedente articolo:

https://amatestessa.com/2014/12/14/lolio-di-palma/

L’olio di palma, è indispensabile non solo per l’industria dolciaria (Nutella Ferrero), bensì anche per i prodotti da forno (come le San Carlo pubblicizzate da Chef Cracco), la produzione di biodiesel (Eni) e di elettricità.

Prendete in mano un qualsiasi pacco di dolci, biscotti, fette biscottate, gelato, che avete in casa: non stupitevi se l’olio di palma è tra gli ingredienti!

Le parole spesso non bastano e quindi vi lascio a questo famoso documentario che attraverso le sue immagini vi illustrer lo scenario odierno che stiamo vivendo:

Fonti:

http://www.greenme.it/consumare/16195-olio-di-palma-classifica-aziende

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/09/24/deforestazione-lolio-di-palma-e-un-flagello-di-dimensioni-mostruose/1131728/

https://www.salviamolaforesta.org/files/it/ITagrocombustibiliMitodeiTerreniMarginali-1.pdf

https://www.salviamolaforesta.org/files/it/16-10-08-ITALIANO-RSPO.pdf


Dottoressa Giulia Spano


5 commenti

Nutella: quanto ci fa male?

Uno dei prodotti più gettonati del mercato: la Nutella.

VIDEO SULLA NUTELLA: 

Chi di voi non ha un barattolo di questa crema spalmabile a casa?

Impossibile rinunciare a questo spuntino ormai tipico della tradizione italiana.

Vi siete mai soffermati a leggere l’etichetta?

Fino a poco tempo fa gli ingredienti potevano restare segreti e le industrie facevano i loro porci comodi, ma con la legge 2014 è obbligatorio indicarli tutti quanti (o quasi).

Andiamo dunque ad analizzarli:

nutella-754483_1280

Come potete notare voi stessi, questa ”prelibatezza” è costituita unicamente da zucchero semolato (cancerogeno) e da olio di palma ( un altro demolitore della nostra salute).

Se volete sapere di più su questi ingredienti principali del composto, vi fornisco i link degli articoli e dei video 🙂

LINK ARTICOLO OLIO DI PALMA: https://amatestessa.com/2014/12/14/lolio-di-palma/

LINK ARTICOLO ZUCCHERO SEMOLATO: https://amatestessa.com/2014/11/26/lo-zucchero-semolato/

La sostituta biologica, che si sta diffondendo in questi ultimi anni è la NOCCIOLATA DELLA RIGONI DI ASIAGO, che possiamo acquistare anche in versione vegana:

 

Come potete ben notare dall’etichetta, si tratta di un prodotto ricco di zuccheri e dunque poco nutriente.

Spesso anche i prodotti biologici che troviamo al supermercato, non sono sempre affidabili, poiché il vero biologico è quello che possiamo ritrovare nelle campagne e nelle piantagioni di contadini affidabili, che trattano con rispetto la materia prima.

Come sanare la voglia incontrollabile di nutella?

Producendo noi stessi la crema di nocciole, fatta unicamente di nocciole!

FAMOSO NON SIGNIFICA AFFIDABILE!

SCONFIGGIAMO QUESTE MULTINAZIONALI CHE CI SFRUTTANO PER GUADAGNO!

ACQUISTIAMO SOLO PRODOTTI SANI E GENUINI ( il più possibile) IMPARANDO A LEGGERE LE ETICHETTE.


Dottoressa

Giulia Spano