amatestessa

Il benessere prima di tutto!


Lascia un commento

Quando l’esercizio fisico e la dieta diventano OSSESSIONE.

DSC_0395.JPG

Siamo nel bel mezzo dell’era dei social, ormai è risaputo, e di conseguenza tutti condividiamo sul web tante informazioni, dalle più frivole alle più autorevoli. In questa realtà, bisogna imparare a saper distinguere le buone informazioni da quelle cattive, in particolar modo se riguardano l’ambito della salute e del benessere.

Attenendoci all’ambito sportivo e alimentare, sulle principali piattaforme del web (Youtube, Instagram, Facebook ecc.), capita spesso di assistere alla vera e propria ammirazione di soggetti super muscolosi, che manifestano un atteggiamento di estrema fissazione verso il proprio corpo, che possiamo ricondurre a un unico scopo: ”diventare grossi”.

Attraverso i loro profili, condividono le proprie “giornate tipo” dalle quali traspare questa forte ossessione verso la dieta e verso l’allenamento, entrambi stilati senza alcun fondamento scientifico, ma basati unicamente sui loro esperimenti personali.

La maggior parte delle persone che non lavorano nell’ambito delle scienze motorie e della nutrizione, non si rendono conto di quanti sbagli vengono commessi, ma si lasciano convincere da questa apparente validità del metodo. Dopotutto, i risultati estetici li hanno ottenuti e quindi vale la pena fidarsi.

Nella vita ciò che conta è la salute e non è mai detto che dietro questi corpi marmorei, corrisponda il concetto di benessere. Nella maggior parte dei casi, infatti, ci troviamo di fronte a individui che piano piano stanno logorando i loro organi interni (fegato, stomaco, reni ecc.) e le loro articolazioni, sottoponendo il loro organismo ad un lavoro decisamente eccessivo, introducendo una grossa quantità calorica e eseguendo delle sedute di allenamento inadeguate, al solo scopo di mettere su massa.

Oltre a questo, dovete sapere che “pompato” non è sinonimo di forza. Mettendo a confronto atleti con una muscolatura nella norma, che si sono allenati sotto le direttive di un allenatore competente, ad individui con una grossa massa muscore, a parità di carico, i primi riescono a sollevare il peso con molta più facilità rispetto ai secondi.

Un allenamento basato sulle evidenze scientifiche, che predilige la funzionalità del nostro apparato locomotore, è quello che ci serve per ottenere delle buone performance, in totale sicurezza.

In conclusione, chi decide di intraprendere un percorso del genere, deve farlo secondo i criteri di salute e benessere e in completo equilibrio.

Ecco il video in cui parlo di questa tematica:


Per maggiori informazioni e richiesta di una prima seduta di valutazione, puoi contattarmi al seguente indirizzo e-mail :

giulia._.spano@live.it

Annunci


Lascia un commento

L’alimentazione squilibrata causa tumori.

946211_543267139066065_1241950800_n

Recentemente è stato diagnosticato, che il 30% dei cancri che si manifestano è derivante da un’alimentazione squilibrata.

Lo stile di vita perfetto per vivere in piena salute, infatti, è basato sul seguire un’alimentazione sana, fare attività fisica e vivere a pieno riducendo al limite gli stress della quotidianità.

Non molto tempo fa, a Milano, c’è stato un congresso al quale hanno partecipato medici esperti nel settore, ed hanno affermato che mangiare troppi cibi ricchi di grassi, soprattutto saturi, e mangiare poca frutta e verdura provoca un rischio di tumori pari a quello provocato dal fumo di sigaretta.

Le mioplasie più frequenti derivanti da una dieta errata, interessano i seguenti settori:

  • La mammella;
  • il colon retto;
  • ovaie;
  • rene;
  • cervice;
  • utero.

Quello che dovrebbe ancor più suscitare perplessità è che l’Italia è la madrepatria della dieta mediterranea, ricca di carboidrati, grassi buoni (OMEGA3 – OMEGA6), carni magre, frutta verdura. Nonostante ciò, siamo al primo posto di obesità infantile. Un 12% dei bambini sono obesi.

Il personale che lavora nell’ambito della salute e benessere: laureati in scienze motorie, nutrizionisti, medici ecc. cerca in ogni modo di promuovere la prevenzione.

Infatti, se lo stile di vita degenera in malattie cronico degenerative, curarle è molto più difficile che prevenirle.

Perché provocarci da soli la malattia se basta così poco per stare bene?

Per saperne di più guarda questo video:


Per maggiori informazioni e richiesta di una prima seduta di valutazione, puoi contattarmi al seguente indirizzo e-mail :

giulia._.spano@live.it

                                                                                     Dott.ssa Giulia Spano

                                                                                 (Scienze delle attività motorie e sportive)