amatestessa

Il benessere prima di tutto!


3 commenti

Lo Scirippo d’Agave.

Buongiorno a tutti,

sono tornata per parlarvi di questo nuovo argomento. Sono stata ispirata da una mia amica che purtroppo ne faceva uso, affidandosi alle colossali bugie delle multinazionali.

Ormai tutti noi sappiamo benissimo che lo zucchero semolato fa malissimo alla nostra salute, per via dei processi di lavorazione a cui è sottoposto. Per questo motivo sono nati tantissimi sostituti al fine di migliorare la nostra vita, ma pochi sono realmente validi, in quanto nonostante vengano venduti in supermercati biologici e sia garantita la loro affidabilità, non sempre è vero!

Io vi consiglio vivamente due sostituti imbattibili sino a oggi: lo zucchero di canna che essendo grezzo non è sottoposto a processi chimici e il miele, prodotto naturalissimo e ricco di tante proprietà nutritive, il top del top!

Dopo questa premessa, vi spiego il perché del mio accanimento contro lo sciroppo d’agave:

le sue origini sono antichissime, essendo utilizzati anche dagli Aztechi, dopo essere stato estratto dalla sua pianta, ovvero l’Agave Tequiliana Weber, di origine messicana. Il problema principale è che purtroppo dopo la sua estrazione, è sottoposto a una miriade di processi industriali che lo privano delle sue proprietà sottoponendolo ad altissime temperature: sali minerali, vitamine ecc, vengono completamente distrutti e inoltre viene introdotta un’eccessiva quantità di fruttosio, il che aggrava ancora di più la situazione.

Lo sciroppo d’agave diviene indubbiamente un concentrato di veleno, che contiene maggior quantità di fruttosio rispetto a ogni tipo di dolcificante sul mercato. Questo varia da marca a marca, in percentuali che vanno dal 70 al 97%, rispetto al fruttosio stesso che viene venduto sotto forma di dolcificante, il quale ha invece contenuti intorno al 55%. UNA VERA E PROPRIA PRESA IN GIRO PER CHI ANCORA SI AFFIDA ALLE COMPETENZE INDUSTRIALI.

Ingerire una grande quantità di fruttosio, provoca a lungo andare l’insorgere di malattie come il diabete. aumento colesterolo, difficoltà cardiocircolatorie e così via.

Concludo invitandovi vivamente ad abolire lo sciroppo d’agave dalla vostra lista di alimenti fidati. 

Buona giornata a tutti,

WithLoveGiulietta ❤

Annunci