amatestessa

Il benessere prima di tutto!


1 Commento

Lo sciroppo di glucosio-fruttosio: fa male?

TROPPO

La spesa al supermercato deve sempre avere alla base la consapevolezza nelle nostre scelte alimentari. Scegliere un prodotto consapevolmente, si può fare leggendo attentamente tutti gli ingredienti collocati sul retro della confezione.

Nella maggior parte dei casi, infatti, ci si lascia facilmente ingannare dalla copertina del prodotto, ricca di colori sgargianti, bei disegni e false promesse.

Perché parlo di “false promesse”?

Semplicemente per il fatto che se nella copertina c’è scritto ” senza grassi”, “senza olio di palma” e via dicendo, in realtà leggendo quelle piccole parole sul retro della confezione, si scopre che il prodotto in questione contiene gli ingredienti che diceva di non avere o addirittura è costituito da elementi ben peggiori!

Lo sciroppo di glucosio-fruttosio è molto simile al miele, ma deriva dalla lavorazione del mais. Attraverso il processo di idrolisi, l’amido di mais viene scisso in molecole di glucosio e fruttosio.

Questo processo si verifica per via enzimatica, producendo lo sciroppo di glucosio per via degli enzimi ”alfa-amilasi” e ”gluco-amilasi”.

Questi due enzimi scindono l’amido di mais e permettono la formazione di questi due zuccheri più semplici. Allo sciroppo di glucosio si aggiunge anche un altro enzima che ci permette di scindere ulteriormente il glucosio in fruttosio.

La scissione dell’amido di mais porta alla formazione di un composto costituito dal 42% da glucosio, dal 50% dal fruttosio e il rimanente da maltosio e altri disaccaridi.

Questo sciroppo di glucosio è una presa in giro e dev’essere evitata!

Per saperne di più guarda questo video:


Per maggiori informazioni e richiesta di una prima seduta di valutazione, puoi contattarmi al seguente indirizzo e-mail :

giulia._.spano@live.it


Lascia un commento

I tumori: si possono curare e prevenire?

tumori-al-seno-e-disinformazione

Esistono tumori, che derivano da fattori genetici, ma la maggior parte dei casi riguarda neoplasie che derivano da uno stile di vita scorretto.

Infatti, un’alimentazione poco curata, accompagnata ad uno stile di vita sedentario, a lungo andare comportano l’indebolimento del nostro intero organismo e di conseguenza diventa facilmente vulnerabile.

Come possiamo rendere la nostra vita migliore?

Come possiamo evitare la comparsa dei tumori?

Nel nostro paese il 27% dei casi di mortalità è da attribuire ai tumori, posizionandoli al secondo posto come fattori di mortalità, dopo le cardiopatie ischemiche.

Il sesso (maschile o femminile), condiziona il luogo in cui il tumore si verifica. Maschi e femmine, infatti, producono determinati tipi di ormoni, chi più e chi meno e questo determina la possibile locazione del cancro:

  • Nei maschi si verificano soprattutto nei polmoni, prostata e colon;
  • Nella donna si manifestano in maniera preponderante nella mammella, colon, polmoni e stomaco.

Possiamo contare diverse tipologie di fattori che causano l’insorgenza del tumore:

  • ereditarietà: si può ricondurre, in particolar modo, al tumore retino-blastoma e del colon;
  • stile di vita squilibrato: riguarda il 75% dei tumori che dominano la popolazione umana. I fattori che incidono maggiormente in questo senso sono il fumo di sigaretta, l’assunzione di alcolici, cibo ”spazzatura”, che incentivano soprattutto il cancro allo stomaco e al colon.

Cosa possiamo fare per migliorare il nostro stile di vita?

Ridurre l’assunzione di carne rossa e aumentare le dosi di fibre sotto forma di frutta e verdura, possono aiutarci a indebolire tutti i meccanismi corporei che favoriscono la generazione del tumore.

E’ importante nutrirci di sostanze la cui azione principale è quella protettiva.

Quali sono queste sostanze ad azione protettiva?

  • stimolatori dei sistemi microsomiali enzimatici (cavoli, broccoli);
  • sostanze antiossidanti;
  • vitamina C (agrumi);
  • limonene (limone, agrumi);
  • polifenoli (frutta, ortaggi e vino rosso);
  • flavonoidi (frutta, ortaggi e vino rosso);
  • licopene (pomodori);
  • antocianidine ( vino rosso)
  • idrossitirosolo (olio e.v.o);
  • fibre vegetali;
  • oligoelementi (selenio, ferro e iodio).

L’ambiente lavorativo è un altro fattore che incide sulla nostra salute, perché se ci si trova in una condizione in cui si sta a contatto con sostanze cancerogene, esse possono fare molto male all’organismo.

Per ciò che concerne i virus, diversi studi hanno confermato che non esiste un virus in grado di causare tumori all’essere umano.

Malattie come l’ulcera, se non curate nel migliore dei modi, si trasformano in tumori.

Lo stress è un altro fattore che incide particolarmente nella formazione delle malattie.

Il personale sanitario vuole diffondere il messaggio che il tumore non è così inevitabile, anzi si può fare tantissimo per poter vivere meglio. Possiamo fare tanto per rendere la nostra vita migliore.

Per saperne di più guarda questo video:

 


Per maggiori informazioni e richiesta di una prima seduta di valutazione, puoi contattarmi al seguente indirizzo e-mail :

giulia._.spano@live.it


2 commenti

Nestlé colpisce ancora: tagliatelle Maggi con Piombo!

Lo scandalo di cui vi sto parlando oggi, mi è stato segnalato ieri sera da un lettore del mio blog, che ringrazio ancora per avermi informata.

Le notizie scarseggiano a riguardo in quanto il prodotto per ora si è diffuso solo in India, in cui ha già arrecato rabbia e sconforto nella popolazione, che ancora una volta è stata ingannata e sottoposta a dannosissime sostanze cancerogene, pervenute negli alimenti industriali.

Chi indovina di che azienda stiamo parlando?

E’ sempre lei, la regina delle regine: la Nestlé!

Stavolta, si presenta sul mercato alimentare, per deliziarci con una nuova prelibatezza, che può accompagnare i nostri pranzi o le nostre cene: le tagliatelle istantanee Maggi.

Esse contengono al loro interno, niente meno che del PIOMBO e una spolveratina di GLUTAMMATO MONOSODICO!

Chi vuole favorire? Sicuramente un bel piatto di pasta al piombo fa sempre piacere sulle nostre tavole!

Non volevo credere agli articoli che stavo leggendo, ma in effetti, non dovrei più stupirmi di niente arrivati al punto in cui ci troviamo oggi.

L’Agenzia indiana della sicurezza alimentare e dei medicinali (FDA) ha ordinato, il ritiro dal mercato del loro prodotto dopo un’ispezione di routine su una ventina di confezioni.

Per ora queste sono le informazioni pervenuteci, ma credo siano a sufficienza per ammonirvi ancora una volta di prestare sempre attenzione ai nostri acquisti, soprattutto se in gioco c’è la nostra salute e quella di chi amiamo.


I miei contatti:
CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/withlove
GOOGLE+ : https://plus.google.com/u/0/+WithLove
PAGINA FACEBOOK: https://www.facebook.com/pages/Amates
INSTAGRAM: http://instagram.com/withlovegiulietta
TWITTER: https://twitter.com/GiuliaSpanoArt
BLOG WORDPRESS: http://www.amatestessa.com
PLAYLIST AMATESTESSA: https://www.youtube.com/watch?v=TlXFu
PLAYLIST TAG: https://www.youtube.com/watch?v=NdECw
PLAYLIST OUTFIT: https://www.youtube.com/playlist?list
PLAYLIST VIDEO CUCINA: https://www.youtube.com/playlist?list
PLAYLIST CHIACCHERICCI VARI: https://www.youtube.com/watch?v=yFPNC
SE NON L’AVETE ANCORA FATTO, ISCRIVETEVI AL MIO CANALE! ****************************************­­­­­­***********************************­*­*
WithLoveGiulietta

http://www.sportellodeidiritti.org/notizie/dettagli.php?id_elemento=4093

http://approdonews.it/giornale/?p=171906

http://www.informazione.it/c/656F696A-F4BE-4AE4-AF6A-928113181AB3/Sicurezza-alimentare-Nestle-accusata-in-India-per-piombo-in-tagliatelle-MAGGI


1 Commento

Polase RICARICA INVERNO: Pieno di Sostanze Dannose!

Buongiorno a tutti,

oggi vi presento un integratore alimentare, che più che soddisfare la nostre carenze alimentari, ci danneggia!

Non bastavano già i prodotti mangerecci pieni di sostanze cancerogene? A quanto pare no!

L’industria farmaceutica ha deciso di offrirci la possibilità di INTEGRARE IL NOSTRO MALESSERE, tramite questo ”favoloso” prodotto.

Cliccando sul seguente link, risalirai all’inci del polase:

http://www.viafarmaciaonline.it/polase-ricarica-inverno-14-bustine.html

Come avrai potuto notare, tra i nutrienti importanti per l’inverno sono inclusi anche olio di palma, olio di soia idrogenato, zucchero, maltodestrine, amido e gelatina !

Ovviamente non tutti i Polase sono uguali, alcun possiedono un buon inci, quindi non facciamo di tutta l’erba un fascio, ma impariamo a leggere sempre le etichette, al fine di non farci ingannare.

La copertina infatti sottolinea sempre e solo la presenza dei prodotti non dannosi come in questo caso: magnesio, potassio, zinco, vitamine B6, B12, C e D. 

I miei contatti:
CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/withlove
GOOGLE+ : https://plus.google.com/u/0/+WithLove
PAGINA FACEBOOK: https://www.facebook.com/pages/Amates
INSTAGRAM: http://instagram.com/withlovegiulietta
TWITTER: https://twitter.com/GiuliaSpanoArt
BLOG WORDPRESS: http://www.amatestessa.com
PLAYLIST AMATESTESSA: https://www.youtube.com/watch?v=TlXFu
PLAYLIST TAG: https://www.youtube.com/watch?v=NdECw
PLAYLIST OUTFIT: https://www.youtube.com/playlist?list
PLAYLIST VIDEO CUCINA: https://www.youtube.com/playlist?list
PLAYLIST CHIACCHERICCI VARI: https://www.youtube.com/watch?v=yFPNC
SE NON L’AVETE ANCORA FATTO, ISCRIVETEVI AL MIO CANALE! ****************************************­­­­­­***********************************­*­*
WithLoveGiulietta


3 commenti

La pizza e gli alimenti cotti ad alte temperature provocano il cancro!

Nella nostra società, si è instaurata la routine della ‘pizza del sabato sera’, la quale accompagna divertenti serate in famiglia e con amici. La pizza si prospetta come ottima alternativa quando non si ha voglia di cimentarsi in cucina e soprattutto l’unico alimento capace di soddisfare tutti gli ospiti!

Inoltre, con il fatto che si può ordinare a domicilio, si realizza il combo perfetto!

E che possiamo dire del pranzo della domenica? Soprattutto adesso che siamo in piena primavera, le giornate ci permettono di pranzare all’aperto e possiamo organizzare della arrostite di carne e pesci all’aperto, con tutte le persone a noi care. Sicuramente si tratta di un piacevole momento di armonia, ma dietro a tutto ciò si nasconde il male, perché ci ritroviamo ad assumere sostanze altamente nocive alla nostra salute.

Dovete sapere che la cottura è essenziale nei processi di preparazione degli alimenti, e come vi ho spiegato nei precedenti articoli, se un nutriente viene sottoposto a temperature troppo elevate, perde le sue sostanze nutritive, le quali si trasformano in vero e proprio veleno.

Durante la cottura della pizza nel forno a legna, si generano altissime quantità di fumi e sostanze tossiche che si depositano sull’alimento in questione e questo fenomeno si manifesta anche nella cottura alla brace, al microonde e in generale in qualsiasi cottura prolungata ad alte temperature.

Quali sono le sostanze in questione?

Le ammine eterocicliche, sono sostanze che esistono sia in forma buona, ma anche in forma altamente cancerogena, e questo si genera dalla cottura a temperature troppo elevate o in tempi di cottura prolungati in eccesso. Questo fenomeno si manifesta soprattutto nella carne e nel pesce alla brace, in cui la creatina (un elemento presente nel tessuto muscolare) e altri aminoacidi reagiscono con gli zuccheri. Cosa provocano le HCA? lo sviluppo di alcuni tipi di cancro, tra cui quello al colon, alla prostata e allo stomaco.

Per ridurre le quantità di queste sostanze cancerogene, è necessario cuocere la carne al di sotto di 100°C, optando su cotture meno invasive come la stufatura e la bollitura. Inoltre bisogna cercare di cuocere solo il necessario senza eccedere.

Gli idrocarburi policiclici aromatici, si generano nel corso di una combustione incompleta di materiale organico come carbone, legno, petrolio, tabacco, grasso ecc.

Ritroviamo questi elementi nocivi nel fumo di sigaretta, nella carne o nel pesce cotti alla griglia o alla brace, nelle fritture dell’olio, ma anche nelle zone soggette a incendi o vulcaniche.

Il benzopirene: è altamente cancerogeno e si forma nella cottura della carne troppo eccessiva. Un bambino, se esposto a tali sostanze, si ritrova con ridotta crescita fetale, basso QI, asma e ritardi nello sviluppo.

Prodotti di glicogenazione avanzata: si formano dall’azione enzimatica di zuccheri e amminoacidi.

Essi provocano diverse patologie tra cui Alzheimer, cataratta, diabete, insufficienza renale, malattie cardiache, e ictus.

L’acrilammide, è una sostanza inodore idrosolubile che si forma quando amminoacidi, in particolare l’asparagina, e zuccheri vengono portati a temperature superiori a 120°C. L’acrilammide potrebbe causare lo sviluppo di cellule cancerose e portare a disordini riproduttivi. A dosi elevate, tale sostanza può inoltre causare neurotossicità.

Questo è tutto,

al prossimo articolo!

Fonti: http://www.educazionenutrizionale.granapadano.it/it/corretta-alimentazione-e-stile-di-vita/consigli-su-alimentazione-e-salute/-i-rischi-della-cottura-alla-griglia.-occhio-alla-salute-senza-rinunciare-al-gusto

http://it.wikipedia.org/wiki/Cottura

Dott.ssa Giulia Spano


5 commenti

Nutella: quanto ci fa male?

Uno dei prodotti più gettonati del mercato: la Nutella.

VIDEO SULLA NUTELLA: 

Chi di voi non ha un barattolo di questa crema spalmabile a casa?

Impossibile rinunciare a questo spuntino ormai tipico della tradizione italiana.

Vi siete mai soffermati a leggere l’etichetta?

Fino a poco tempo fa gli ingredienti potevano restare segreti e le industrie facevano i loro porci comodi, ma con la legge 2014 è obbligatorio indicarli tutti quanti (o quasi).

Andiamo dunque ad analizzarli:

nutella-754483_1280

Come potete notare voi stessi, questa ”prelibatezza” è costituita unicamente da zucchero semolato (cancerogeno) e da olio di palma ( un altro demolitore della nostra salute).

Se volete sapere di più su questi ingredienti principali del composto, vi fornisco i link degli articoli e dei video 🙂

LINK ARTICOLO OLIO DI PALMA: https://amatestessa.com/2014/12/14/lolio-di-palma/

LINK ARTICOLO ZUCCHERO SEMOLATO: https://amatestessa.com/2014/11/26/lo-zucchero-semolato/

La sostituta biologica, che si sta diffondendo in questi ultimi anni è la NOCCIOLATA DELLA RIGONI DI ASIAGO, che possiamo acquistare anche in versione vegana:

 

Come potete ben notare dall’etichetta, si tratta di un prodotto ricco di zuccheri e dunque poco nutriente.

Spesso anche i prodotti biologici che troviamo al supermercato, non sono sempre affidabili, poiché il vero biologico è quello che possiamo ritrovare nelle campagne e nelle piantagioni di contadini affidabili, che trattano con rispetto la materia prima.

Come sanare la voglia incontrollabile di nutella?

Producendo noi stessi la crema di nocciole, fatta unicamente di nocciole!

FAMOSO NON SIGNIFICA AFFIDABILE!

SCONFIGGIAMO QUESTE MULTINAZIONALI CHE CI SFRUTTANO PER GUADAGNO!

ACQUISTIAMO SOLO PRODOTTI SANI E GENUINI ( il più possibile) IMPARANDO A LEGGERE LE ETICHETTE.


Dottoressa

Giulia Spano


1 Commento

Saikebon Star: quante ne inventeranno ancora per ucciderci?

La moda orientale mixata alla passione dei take away americani, sta spopolando qui in Italia, dove la maggior parte delle persone, condizionate dai mass media e dalle mode del momento, si lasciano abbindolare affidandosi a prodotti confezionati posti sul mercato alimentare, senza badare al contenuto degli ingredienti.

STOP! PRIMA DI LEGGERE QUESTO ARTICOLO TI CHIEDO DI SPENDERE QUALCHE MINUTO PER SEGUIRMI ANCHE SUI SOCIAL DOVE TROVERAI MOLTE ALTRE INFORMAZIONI UTILI PER APPROFONDIRE LE TUE CONOSCENZE!

BASTA SOLO UN CLICK!

SUPPORTAMI PER L’AIUTO CHE TI STO FORNENDO 😉

push up

Puoi trovarmi anche sulla mia pagina Facebook, Intagram e sul mio canale YouTube.

HAI INIZIATO A SEGUIRMI ANCHE SU QUESTE PIATTAFORME?

BENE ALLORA ADESSO POSSIAMO CONTINUARE CON QUESTO ARTICOLO!

Io non credevo che le aziende sarebbero potute arrivare sino a questo punto per la sete di potere e guadagno, ma a quanto pare ero troppo positiva verso un cambiamento nel mondo. Finché si continuerà a dare corda ai giochetti delle multinazionali, non avremo scampo, nel giro di un anno saremo ufficialmente sommersi dal veleno in ogni tipo di alimento.

Ogni cultura ha le sue tradizioni sia nei modi di vivere che nella loro alimentazione, e la cultura orientale è sempre stata molto sana nel complesso, privilegiando alimenti sani come in questo caso la pasta di riso. Il problema è che l’azienda star non ci sta offrendo un prodotto sano, fresco, appena preparato.

Come pensate che sia possibile una durata così lunga del prodotto?

Beh il segreto sta tutto negli ingredienti, ovvero COMPOSTI CHIMICI TOSSICI A VOLONTà!

Ho visto al supermercato che ci sono tante varietà di Saikebon, ma a parte il sapore, sono tutti fatti della stessa sostanza e quindi vi dirò in linea generale gli ingredienti nocivi che le accomunano:

saikebon2

Prendiamo questo saikebon al manzo, uno a caso tra i vari gusti che ci offrono:

come potete vedere l’olio di palma dannosissimo per la salute, è collocato tra i primi tre ingredienti. Vi sembra normale che nei noodles ci debba essere l’olio di palma?

Come se non bastasse al quarto posto abbiamo gli amidi modificati.

Anche gli esaltatori di sapidità non mancano nell’elenco, E621 e E635, ossia il glutammato monosodico e il disodio 5’ – ribonucleotide. Inoltre sono presenti anche alcuni coloranti E100, E150.

Insomma ecco a voi una perdetta bomba chimica che può durare per ben un anno totalmente integra dentro la propria confezione. 

Voi cosa ne pensate?

Vale davvero la pena mangiarvi questa schifezza?

GUARDA IL VIDEO SUL SAIKEBON E ISCRIVITI SU YOUTUBE:

Se proprio non avete tempo per cucinare tra i vari impegni, è sempre meglio affidarsi a una rosticceria, possibilmente di fiducia, si pagherà un po’ di più ma almeno non introduciamo nel nostro corpo un concentrato di tossicità abnorme!

Con questo vi saluto,

e vi rilascio i link degli articoli dove vi spiego perché gli ingredienti come l’olio di palma, il glutammato monosodico, gli amidi modificati e tantissimi altri ingredienti industriali, ci stanno uccidendo!

LINK:

ARTICOLO OLIO DI PALMA: https://amatestessa.com/2014/12/14/lolio-di-palma/

VIDEO OLIO DI PALMA: 

ARTICOLO INDUSTRIE PARTE1: https://amatestessa.com/2015/01/17/gli-ingredienti-con-cui-le-industrie-ci-stanno-uccidendo/

VIDEO PARTE1: 

ARTICOLO PARTE 2: https://amatestessa.com/2015/01/18/gli-ingredienti-con-cui-le-industrie-ci-stanno-uccidendo-parte-2/

VIDEO PARTE 2: