amatestessa

Il benessere prima di tutto!


1 Commento

Come eliminare il grasso addominale e tonificare la pancia

pancia

E’ radicata, nella mente di molte persone, la falsa credenza che per perdere del grasso addominale sia necessario unicamente eseguire dei semplici esercizi di tonificazione.

Sicuramente, questa tipologia di esercizi è essenziale per tonificare e fortificare l’addome, però agendo solo in questo modo si ottiene una parete addominale forte, sotto uno strato di adipe.

Per eliminare l’adipe, soprattutto nella zona addominale, è necessario anche un cambiamento dello stile di vita.

La genetica incide considerevolmente sulla struttura della nostra parete addominale, perché a seconda di quello che è insito nel nostro corredo genetico, si verificano le seguenti casistiche:

  • individui con addome simmetrico o asimmetrico;
  • individui con inserzioni muscolari molto profonde o poco profonde;
  • differenze ormonali;
  • differenze metaboliche;
  • predisposizione ad accumulo di adipe in tale zona.

 

Cosa serve per avere un addome perfetto?

  • Alimentazione sana, pulita e adattata alle specifiche esigenze;
  • Muoversi il più possibile evitando la sedentarietà;
  • Fare attività fisica;
  • Curare la postura;
  • Evitare lo stress;
  • Dormire 7-8 ore a notte.

 

Per saperne di più guarda il seguente video:


Per maggiori informazioni e richiesta di una prima seduta di valutazione, puoi contattarmi al seguente indirizzo e-mail :

giulia._.spano@live.it


Lascia un commento

L’alimentazione squilibrata causa tumori.

946211_543267139066065_1241950800_n

Recentemente è stato diagnosticato, che il 30% dei cancri che si manifestano è derivante da un’alimentazione squilibrata.

Lo stile di vita perfetto per vivere in piena salute, infatti, è basato sul seguire un’alimentazione sana, fare attività fisica e vivere a pieno riducendo al limite gli stress della quotidianità.

Non molto tempo fa, a Milano, c’è stato un congresso al quale hanno partecipato medici esperti nel settore, ed hanno affermato che mangiare troppi cibi ricchi di grassi, soprattutto saturi, e mangiare poca frutta e verdura provoca un rischio di tumori pari a quello provocato dal fumo di sigaretta.

Le mioplasie più frequenti derivanti da una dieta errata, interessano i seguenti settori:

  • La mammella;
  • il colon retto;
  • ovaie;
  • rene;
  • cervice;
  • utero.

Quello che dovrebbe ancor più suscitare perplessità è che l’Italia è la madrepatria della dieta mediterranea, ricca di carboidrati, grassi buoni (OMEGA3 – OMEGA6), carni magre, frutta verdura. Nonostante ciò, siamo al primo posto di obesità infantile. Un 12% dei bambini sono obesi.

Il personale che lavora nell’ambito della salute e benessere: laureati in scienze motorie, nutrizionisti, medici ecc. cerca in ogni modo di promuovere la prevenzione.

Infatti, se lo stile di vita degenera in malattie cronico degenerative, curarle è molto più difficile che prevenirle.

Perché provocarci da soli la malattia se basta così poco per stare bene?

Per saperne di più guarda questo video:


Per maggiori informazioni e richiesta di una prima seduta di valutazione, puoi contattarmi al seguente indirizzo e-mail :

giulia._.spano@live.it

                                                                                     Dott.ssa Giulia Spano

                                                                                 (Scienze delle attività motorie e sportive)


Lascia un commento

Come dimagrire velocemente SENZA STRESS!

dimagrire-calorie

Probabilmente, se sei capitato in questo articolo stai ancora cercando delle soluzioni magiche e veloci che non corrispondano ai concetti di ”alimentazione sana” e ”attività fisica”.

Hai già provato le magiche fasce sciogli grasso, i pantaloni anticellulite, le creme dalle proprietà dimagranti, diete trovate su internet, ti sei messa a stecchetto con la pratica del digiuno o peggio ancora ti sei fatta ingannare e hai speso tanto denaro per le barrette e i frullati che sostituiscono il pasto e ti fanno perdere magicamente peso.

Utilizzando questi stratagemmi però si perde peso in modo del tutto sbagliato e ci si rimette solo in salute. Infatti, tutte le persone che si sono cimentate in questi ”facili percorsi”, magari all’inizio hanno anche perso peso, ma poi?

Hanno ripreso tutti i chili se non di più!

Questo perché offrendo al corpo sostanze che non lo nutrono, costituite da ingredienti poco sani, non si fa che indebolirlo e alla fine (com’è giusto che sia) si ribella trattenendo qualsiasi cosa voi introduciate al suo interno.

In sostanza si attiva il meccanismo di ”risparmio energetico”, dove il metabolismo basale rallenta e le riserve di grasso restano li immobili.

Sai perché tutto questo avviene?

Perché non esiste una pillola magica in grado di modificare tutti i meccanismi energetici che avvengono nel nostro organismo.

Se quello che desideri è un corpo in salute, forte, bello l’unica cosa che devi fare è FATICARE!

Determinazione e costanza sono la formula vincente insieme a una alimentazione sana ed equilibrata e, da non sottovalutare, il grande potere dell’attività fisica!

Cosa aspetti?

Se desideri un cambiamento concreto, non cercare la via facile, ma reagisci e cambia la tua vita in meglio modificando il tuo stile di vita.

Il tuo corpo ti ripagherà!

Per saperne di più guarda questo video:


Per maggiori informazioni e richiesta di una prima seduta di valutazione, puoi contattarmi al seguente indirizzo e-mail :

giulia._.spano@live.it

                                                                                     Dott.ssa Giulia Spano

                                                                                 (Scienze delle attività motorie e sportive)


Lascia un commento

Obesità e sport: ruolo dell’esercizio fisico.

bathroom-scale-1149265_1280

Negli ultimi anni, si è evidenziato sempre di più il ruolo dell’esercizio fisico, come terapia di molte patologie cause di mortalità.

L’obesità è una condizione corporea che deriva da un eccesso dell’introito calorico giornaliero e per tale motivo, oltre che ridurre i macronutrienti, è necessario aumentare la spesa energetica attraverso il movimento.

Nonostante si conosca il ruolo importante che ha l’esercizio fisico sulle nostre vite, la maggior parte degli individui riesce a modificare l’alimentazione piuttosto che il proprio stile di vita e questo spesso non è abbastanza.

In particolar modo, questa condizione si verifica soprattutto nelle popolazioni urbane, di cui i bambini sono sempre più a rischio di obesità, poiché dediti a uno stile di vita sedentario, privilegiando i videogames e la televisione, piuttosto che lo sport.

Per tale motivo lo sport è introdotto sempre di più nei programmi di perdita peso.

Il training fisico, ovvero un’attività fisica costante, ottimizza il sistema corporeo e dunque la sua fitness muscolare, ovvero tutti i sistemi fisiologici dell’organismo che agiscono a riposo.

Attraverso la pratica dell’esercizio, si può modificare anche la composizione muscolare, promuovendo la trasformazione delle fibre di tipo IIb, o insulino-resistenti, in fibre IIa, dette anche fibre bianche a contrazione veloce, che sono insulino sensibili.

In questo modo vi sarà un miglioramento della performance metabolica.

A questo proposito, possiamo citare l’interval training, il quale ha riscosso enorme successo nella cura della sindrome metabolica di cui l’obesità addominale e uno dei sintomi principali.

L’interval training è basato su esercizi a diverse intensità alternati da periodi di riposo attivo o passivo. La durata dell’allenamento, escludendo riscaldamento e defaticamento, va dai 15 ai 20 minuti.

In questo modo i soggetti affetti da obesità, oltre a essere maggiormente motivati a praticare l’esercizio in un tempo breve, ottengono anche un’aumento delle fibre bianche, le quali con il passare degli anni tendono a diminuire.

Che tipo di programma dovrebbe seguire un soggetto obeso?

Dopo aver accertato con un esame clinico le eventuali patologie associate al proprio stato di obesità e le proprie abitudini di vita, verrà eseguito a seconda della condizione di salute e dell’età del paziente, un ECG a riposo e sotto sforzo, poiché i pazienti cardiopatici devono seguire un programma di allenamento specifico in centri medici.

Pazienti affetti dal DM2 (diabete mellito 2 ) non potranno praticare diversi sport che risulterebbero compromettenti al proprio stato di malattia.

Il grado di obesità è altrettanto importante nella valutazione, poiché da esso dipenderà il volume e l’intensità del lavoro prescritto.

Pertanto è facile intuire che come in tutti i programmi di allenamento, la gradualità è un fattore predominante e permette di migliorare la condizione muscolare e articolare e i sistemi cardiocircolatorio e respiratorio.

Per tale motivo, il programma ideale dev’essere sempre e solo affidato a un laureato in scienze motorie, il quale attraverso una stretta comunicazione con il medico, strutturerà in base alla condizione effettiva del paziente, modificandolo nel tempo, in base ai miglioramenti acquisiti dal soggetto in cura.

 

Per maggiori informazioni e richiesta di una prima seduta di valutazionale, puoi contattarmi al seguente indirizzo e-mail :

giulia._.spano@live.it

                                                                                          Dott.ssa Giulia Spano

                                                                                       (Scienze delle attività motorie e sportive)


1 Commento

Cardiopatie ischemiche.

Convivere con una malattia è tra le esperienze più difficili della vita. Essere limitati in ogni aspetto personale e sociale, può mettere a dura prova la nostra psiche e tutto ciò che ne deriva.

Quando nasci con una patologia a trasmissione genetica, non hai scelta, te la porterai per tutto il tuo percorso di crescita, cercando con l’aiuto dei medici di attenuarla e tenerla sotto controllo.

Il tema di oggi riguarda quelle patologie che sono per la maggior parte dei casi, derivanti dal nostro comportamento errato nella vita di tutti i giorni, ovvero uno stile di vita sedentario, alimentazione per niente sana, essere esposti a sostanze inquinanti, tutte cose che ci indeboliscono fortemente, sino al condurci in fin di vita.

Diamo innanzitutto uno sguardo generale alle cardiopatie ischemiche, per comprendere meglio di che si tratta:

si tratta di tutte quelle malattie cardiache legate a una riduzione sia relativa che assoluta, dell’apporto di ossigeno al miocardio. Una volta verificatasi questa assenza di O2, le sindromi cliniche saranno le seguenti: angina pectoris, infarto miocardio, miocardiosclerosi e morte improvvisa per l’occlusione di una coronaria.

Sono tutte malattie difficili nella fase preclinica, il che rende ancor più complesso curarle nella fase di prevenzione secondaria.

Nonostante nell’ultimo ventennio, le cardiopatie ischemiche sono in netta diminuzione, nel nostro Paese l’1,8 per mille sull’intera popolazione, ovvero 100.000 morti/anno, muoiono per queste patologie.

L’industrializzazione è un fattore determinante, poiché si nota un livello maggiore di soggetti malati, nei paesi più evoluti, per via del fattore inquinamento, rispetto che in quelli meno tecnologici.

Questo dovrebbe farci riflettere…

Nel verificarsi della malattia, possiamo distinguere tra fattori che POSSIAMO MODIFICARE (al fine di evitare il malessere) e FATTORI NON MODIFICABILI.

– Fattori non modificabili:

si tratta del sesso e dell’ereditarietà. Nel primo caso, è importante sottolineare che gli uomini sono quelli che incontrano spesso queste problematiche. La donna infatti sino alla menopausa è protetta dalla produzione ormonale, che dopo i 45 anni si attenua.

Nel secondo caso, invece, parliamo delle ”famiglie vascolari”, ovvero quei rami familiari in cui c’è una predisposizione nell’ammalarsi di cardiopatie ischemiche.

– Fattori modificabili: 

sono di diverso tipo e presentano varie sfumature se combinate tra di loro. Le alterazioni del metabolismo lipidico, sono caratterizzate dalla produzione di colesterolo cattivo in eccesso. Questo fattore può essere anche associato in minima parte alla genetica, ma generalmente deriva da una corretta alimentazione.

L’ipertensione arteriosa è uno dei fattori più aggravanti e difficili da gestire. Il fumo di tabacco incide ulteriormente nel verificarsi dell’ipertensione, perchè ha come componenti principali la nicotina e l’ossido di carbonio.

La nicotina provoca vasocostrizione e rende difficile lo scorrimento del sangue, mentre la CO si lega all’emoglobina e impedisce il trasporto di ossigeno ai tessuti.

ARTICOLO SUL FUMO: https://amatestessa.com/2014/09/13/la-respirazione-e-gli-effetti-dannosi-del-fumo/

VIDEO SUL FUMO: 

La sedentarietà è un altro fattore che incide moltissimo poiché apporta notevoli benefici al nostro metabolismo e al sistema cardiocircolatorio, agevolandone il battito e la pressione.

Il diabete spesso si associa alle cardiopatie ischemiche, dato che i soggetti che ne soffrono sono spesso in sovrappeso.

Come si possono prevenire queste malattie?

Attraverso degli interventi COMUNITARI, si può promuovere uno stile di vita sano. La scuola è uno degli ambienti in cui si punta maggiormente per educare sin dalla tenera età i bambini a vivere la vita a pieno.

Nel caso in cui il soggetto sia predisposto per ereditarietà a queste patologie, l’intervento è di tipo INDIVIDUALE, perciò sarà il medico a seguirlo e a proporgli un programma specifico per le sue caratteristiche.


♔WithLoveGiulietta♔


Lascia un commento

Attivare il metabolismo facendo sport!

Diete ipocaloriche ovunque, regimi alimentari commerciali che prendono in giro la popolazione, illudendola che mangiando solo proteine ed eliminando i carboidrati, possa cambiare qualcosa, così come consigli alimentari che introducono i carboidrati ma eliminano tanti altri nutrienti essenziali dal nostro organismo.

Non è in questo modo che il corpo cambia, a meno che il cambiamento che cercate non sia totalmente negativo e dannoso per la nostra vita.

Quello che ci permette davvero di attivare il nostro corpo, non è di certo la limitazione a determinati alimenti, bensì l’attività fisica!

Essa soprattutto se incentrata su esercizi di potenziamento muscolare, comporta un maggiore dispendio energetico nel corso della giornata.

Diffidate dunque dalle false promesse, e iniziate a comprendere che per ottenere dei risultati e vivere in salute, l’unico segreto è MUOVERSI!

Le sostanze che dovete eliminare sono quelle che contengono ingredienti dannosi per la salute, dei quali vi ho già parlato nei seguenti articoli e video correlati:

Video ingredienti dannosi Parte1: 

Video ingredienti dannosi Parte2: 

Video farina00: 

Video olio di palma: 

Video Nutella: 

Video differenza grassi: 

Video macine Mulino bianco e cornetti: 

Video Saikebon Star: 

Dunque ricapitolando: Alimentazione equilibrata e sana + Attività Fisica = salute!


I miei contatti:
CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/withlove
GOOGLE+ : https://plus.google.com/u/0/+WithLove
PAGINA FACEBOOK: https://www.facebook.com/pages/Amates
INSTAGRAM: http://instagram.com/withlovegiulietta
TWITTER: https://twitter.com/GiuliaSpanoArt
BLOG WORDPRESS: http://www.amatestessa.com
PLAYLIST AMATESTESSA: https://www.youtube.com/watch?v=TlXFu
PLAYLIST TAG: https://www.youtube.com/watch?v=NdECw
PLAYLIST OUTFIT: https://www.youtube.com/playlist?list
PLAYLIST VIDEO CUCINA: https://www.youtube.com/playlist?list
PLAYLIST CHIACCHERICCI VARI: https://www.youtube.com/watch?v=yFPNC
SE NON L’AVETE ANCORA FATTO, ISCRIVETEVI AL MIO CANALE! ****************************************­­­­­­***********************************­*­*
WithLoveGiulietta


Lascia un commento

Dimagrire senza diete drastiche: ecco i miei consigli!

Buongiorno a tutti,

oggi voglio parlarvi di alcuni piccoli consigli per tenerci in forma e ritrovare il nostro peso ideale, senza ricorrere a diete drastiche, bensì mangiando sano e facendo movimento.

I consigli che sto per fornirvi sembrano semplici, ma nella società in cui viviamo è più semplice a dirsi che a farsi, Vi garantisco che i risultati arrivano da subito e non parlo solo di perdita di peso, ma anche della nostra salute fisica e psicologica.

Andiamo subito a scoprire le 5 semplici mosse da seguire quotidianamente:

1) Non saltare mai la colazione: essa è il pasto più importante di tutta la giornata, che ci fornisce l’energia essenziale per arrivare all’ora di pranzo senza incombere in attacchi di fame.

Inoltre, il nostro metabolismo, suddividendo i pasti giornalieri in tre principali e due spuntini, si attiva bruciando i nutrienti in maniera immediata. In poche parole, se mangiamo spesso, alleniamo il nostro corpo a bruciare gli alimenti, se invece non ci nutriamo, il nostro organismo entra in un sistema di risparmio energetico e non spende energie accumulandole sotto forma di grassi e glicogeno.

2) Bere tanta acqua, almeno 1,5 l. al giorno. L’idratazione è fondamentale, poichè l’acqua si occupa di mediare ogni attività corporea, tra cui la comunicazione intracellulare. Le nostre cellule infatti, andrebbero incontro a necrosi in mancanza di liquidi. E’ consigliabile bere sempre fuori dai pasti.

3) Fare attività fisica: anche una semplice camminata può giovare al nostro benessere, facendo lavorare i nostri muscoli. In questo modo sarà più semplice ottenere un dispendio energetico, oltre che tonificare il nostro fisico.

4) Abbandonare ogni forma di alimento confezionato, contenente sostanze dannose al nostro corpo, come l’olio di palma, glutammato monosodico, coloranti artificiali, aminoacidi modificati ecc. Prediligere sempre i pasti made home costituiti da ingredienti scelti accuratamente.

5) Creare un equilibrio giornaliero tra carboidrati, proteine, lipidi, sali minerali, vitamine e acqua.

 

I miei contatti:
CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/withlove
GOOGLE+ : https://plus.google.com/u/0/+WithLove
PAGINA FACEBOOK: https://www.facebook.com/pages/Amates
INSTAGRAM: http://instagram.com/withlovegiulietta
TWITTER: https://twitter.com/GiuliaSpanoArt
BLOG WORDPRESS: http://www.amatestessa.com
PLAYLIST AMATESTESSA: https://www.youtube.com/watch?v=TlXFu
PLAYLIST TAG: https://www.youtube.com/watch?v=NdECw
PLAYLIST OUTFIT: https://www.youtube.com/playlist?list
PLAYLIST VIDEO CUCINA: https://www.youtube.com/playlist?list
PLAYLIST CHIACCHERICCI VARI: https://www.youtube.com/watch?v=yFPNC
SE NON L’AVETE ANCORA FATTO, ISCRIVETEVI AL MIO CANALE! ****************************************­­­­*************************************
WithLoveGiulietta<3