amatestessa

Il benessere prima di tutto!


Lascia un commento

Quando l’esercizio fisico e la dieta diventano OSSESSIONE.

DSC_0395.JPG

Siamo nel bel mezzo dell’era dei social, ormai è risaputo, e di conseguenza tutti condividiamo sul web tante informazioni, dalle più frivole alle più autorevoli. In questa realtà, bisogna imparare a saper distinguere le buone informazioni da quelle cattive, in particolar modo se riguardano l’ambito della salute e del benessere.

Attenendoci all’ambito sportivo e alimentare, sulle principali piattaforme del web (Youtube, Instagram, Facebook ecc.), capita spesso di assistere alla vera e propria ammirazione di soggetti super muscolosi, che manifestano un atteggiamento di estrema fissazione verso il proprio corpo, che possiamo ricondurre a un unico scopo: ”diventare grossi”.

Attraverso i loro profili, condividono le proprie “giornate tipo” dalle quali traspare questa forte ossessione verso la dieta e verso l’allenamento, entrambi stilati senza alcun fondamento scientifico, ma basati unicamente sui loro esperimenti personali.

La maggior parte delle persone che non lavorano nell’ambito delle scienze motorie e della nutrizione, non si rendono conto di quanti sbagli vengono commessi, ma si lasciano convincere da questa apparente validità del metodo. Dopotutto, i risultati estetici li hanno ottenuti e quindi vale la pena fidarsi.

Nella vita ciò che conta è la salute e non è mai detto che dietro questi corpi marmorei, corrisponda il concetto di benessere. Nella maggior parte dei casi, infatti, ci troviamo di fronte a individui che piano piano stanno logorando i loro organi interni (fegato, stomaco, reni ecc.) e le loro articolazioni, sottoponendo il loro organismo ad un lavoro decisamente eccessivo, introducendo una grossa quantità calorica e eseguendo delle sedute di allenamento inadeguate, al solo scopo di mettere su massa.

Oltre a questo, dovete sapere che “pompato” non è sinonimo di forza. Mettendo a confronto atleti con una muscolatura nella norma, che si sono allenati sotto le direttive di un allenatore competente, ad individui con una grossa massa muscore, a parità di carico, i primi riescono a sollevare il peso con molta più facilità rispetto ai secondi.

Un allenamento basato sulle evidenze scientifiche, che predilige la funzionalità del nostro apparato locomotore, è quello che ci serve per ottenere delle buone performance, in totale sicurezza.

In conclusione, chi decide di intraprendere un percorso del genere, deve farlo secondo i criteri di salute e benessere e in completo equilibrio.

Ecco il video in cui parlo di questa tematica:


Per maggiori informazioni e richiesta di una prima seduta di valutazione, puoi contattarmi al seguente indirizzo e-mail :

giulia._.spano@live.it

Annunci


2 commenti

Che alimentazione seguire in vista di una competizione sportiva.

 

Siamo in vista di una gara importantissima e vogliamo arrivarci in piena forma: come dobbiamo comportarci?

Il regime da seguire al fine di riceverne i benefici al momento della gara, deve iniziare la sera precedente al giorno in cui si terrà l’incontro sportivo. Il comportamento che dobbiamo tenere, varia a seconda del clima, della tipologia di sport e della sua durata.

Quando dobbiamo competere, oltre che a uno stress fisiologico, siamo anche molto stressati a livello psicologico, dunque possiamo darci una mano al fine di avere le energie necessarie per poter affrontare la giornata con un ridotto dispendio energetico.

Ciò che dovete sapere è che comunque bisogna sempre seguire una corretta alimentazione durante l’arco della nostra vita. Questo perchè lo sportivo, durante la competizione, utilizza tutte le energie derivate dagli alimenti ingeriti nei giorni precedenti alla gara, e quindi il comportamento alimentare precedente al giorno della competizione, sarà un pasto molto simile a quelli che dobbiamo assumere ogni giorno della nostra vita.

Ciò che inseriamo in più sono un supplemento di sali minerali, carboidrati e vitamine.

Siccome nel corso della gara, le riserve energetiche che consumiamo vengono smosse dalle riserve del glicogeno, dobbiamo possederne una buona quantità sia nei muscoli che nel fegato.Perciò quali cibi dobbiamo ingerire? quelli ricchi di amidi sono i più adeguati (riso, pasta, pane e patate). Inoltre almeno il giorno della gara non dobbiamo bere bevande gasate per non andare incontro ad acidità di stomaco.

 

Vediamo ora come comportarci a seconda dell’orario in cui si terrà la gara:

 

La gara può aver luogo al mattino, al pomeriggio o alla sera. L’ultimo pasto prima della gara deve essere costituito da cibi facilmente digeribili: evitare prima di tutto i grassi, e cercare di consumare quest’ultimo pasto 3-4 ore prima dell’inizio della gara.

A seconda dell’orario in cui si svolgerà la gara, bisogna mangiare determinati alimenti:

https://docs.google.com/document/d/1Dw-DgUcZfaz9SlfD3Kg5dzY2LDPSC43Uhcp4kd8-6VA/edit?usp=sharing

WithLoveGiulietta ❤