amatestessa

Il benessere prima di tutto!


Lascia un commento

Farina integrale: quale scegliere?

bread-981849_1920

La farina integrale contiene tutte le proprietà nutritive del chicco del grano, delle quali viene privata durante la sua raffinazione in farina bianca.

Nonostante la farina integrale sia quella da privilegiare, bisogna stare molto attenti a quale tipologia si acquista al supermercato.

Infatti, la farina integrale da privilegiare è principalmente quella biologica, poiché priva di pesticidi e costituita di vera farina integrale. Ovviamente, anche qui bisogna privilegiare la pasta con trafilatura al bronzo, perché anche molte farine biologiche sono raffinate eccessivamente.

Perché parlo di vera farina integrale?

Esiste anche una falsa farina integrale?

Ebbene si!

Sul mercato troviamo molti prodotti che si spacciano per vero integrale, ma in realtà sono come accennato poco fa, farine senza alcuna proprietà nutritiva, poiché raffinate eccessivamente e l’azienda, per ingannare il cliente, mischia la crusca (scarti) in modo tale da farla sembrare integrale. In realtà così facendo il prodotto diventa ancor più pericoloso di prima.

Tutto questi prodotti privi di sostanze nutritive sono garantiti dalla legge 187 del 09 febbraio 2001.

Secondo questa legge un prodotto di può definire integrale quando il suo tasso di minerali è compreso tra l’1,30% e l’1,70% su 100 parti di sostanza secca.

Non valutano, perciò, due fattori fondamentali delle farine integrali:

  • l’indice glicemico che nelle vere farine integrali è molto basso;
  • metodo di lavorazione che non è basato sull’utilizzo di macchinari che eliminano ogni proprietà nutritiva dell’alimento.

La farina raffinata, aumenta il rischio di insorgenza di diabete, malattie vascolari e oncologiche.

Per saperne di più guarda questo video:


Per maggiori informazioni e richiesta di una prima seduta di valutazione, puoi contattarmi al seguente indirizzo e-mail :

giulia._.spano@live.it


1 Commento

Il cioccolato fa bene alla salute?

Autumn leaves

Il cioccolato è un alimento su cui le persone hanno sempre tanta incertezza.

Per gli amanti del cioccolato, occorre dare questa notizia: il cioccolato fa bene alla salute e dovrebbe essere assunto quotidianamente!

Il problema è che in commercio esistono tante tipologie di cioccolato che non ci fanno per niente bene, come quello al latte, il cioccolato bianco e il falso cioccolato fondente ricco di additivi che fanno male alla salute.

Che cos’è il cacao?

Il cacao in polvere è ottenuto attraverso la rimacinazione delle fave di cacao che son state decorticate ed essiccate al sole. Presenta un tenore di burro di cacao pari al 20% e presenza di acqua pari al 9%

Il cacao amaro in polvere è stato fortemente sgrassato e presenta una percentuale del 10% di burro, percentuale che varia a seconda dei produttori. In questo caso le fave vengono frantumate e pressate al fine di eliminare un grosso quantitativo di burro di cacao. Quindi dal punto di vista calorico, il cacao risulta meno grasso del cioccolato.

Per 100 g. di cacao abbiamo 230 kcal, mentre per lo stesso quantitativo di cioccolata ne abbiamo circa 543 kcal.

Le fibre, soprattutto nel cacao non sgrassato sono presenti in una buona percentuale.

Il cacao in se non fa male, ma è il processo di raffinazione industriale che inserisce nel prodotto zucchero bianco, latte in polvere e dunque ancora una volta ci offrono sul mercato qualcosa che ci crea dipendenza e comporta la nascita di molti problemi di salute.

Il cacao crudo a differenza di quello tostato contiene molte dosi di antiossidanti, protegge il cuore, contiene triptofano che apporta il buonumore, poiché induce una grande produzione di serotonina.

Quasi tutti i cioccolati che troviamo in commercio, sono da evitare, perché l’essicazione avviene a temperatura maggiore di 42 gradi privandoli delle loro proprietà nutritive.

 

  • I flavonoidi ci aiutano a curare tutte le patologie cardiovascolari
  • si inibisce il colesterole LDL;
  • inibisce la tendenza delle piastrine di formare coaguli (infarto/ictus);
  • innalza la pressione sanguigna;
  • aiuta nella cure del cancro e dell’alzhaimer;
  • inibisce la fluidificazione delle feci.

In conclusione, bisogna sempre fare una scelta pensata quando si acquista il cioccolato.

Per saperne di più guarda questo video:


Per maggiori informazioni e richiesta di una prima seduta di valutazione, puoi contattarmi al seguente indirizzo e-mail :

giulia._.spano@live.it


Lascia un commento

Come acquistare delle uova SANE al supermercato!

images

Il titolo di questo articolo potrebbe suscitare stupore in tutte quelle persone che non si sono mai accorte che non tutte le uova sono uguali!

All’apparenza sono costituite dal medesimo involucro, ”la buccia”, dalla quale non traspare alcuna differenza. In realtà, a seconda dei metodi di allevamento utilizzati, cambiano le proprietà nutritive di tale alimento, che può dunque perdere il suo alto valore biologico, se derivante da un allevamento poco idoneo alla salute delle galline.

Parliamo, dello sfruttamento che i poveri animali devono subire, perché l’uomo ha deciso di fare soldi maltrattandoli e pensando unicamente al guadagno economico.

Tra gli scaffali del supermercato, vedo sempre le uova nelle classiche confezioni famiglia, in cui ti danno la possibilità di acquistarne 10 a un prezzo veramente conveniente.

Come dir di no a uno sconto del genere?

Dopo tutto usiamo le uova in molte preparazioni culinarie.

Spesso però il risparmio non vale più della nostra salute e di quella dei nostri amici animali, perché magari hai più soldi nel portafogli, ma ci perdi in salute e fai anche in modo che l’industria continui a sfruttare gli animali per produrre più uova.

Le condizioni in cui vivono molte galline, sono quelle tipiche di un allevamento intensivo.

Infatti, se facciamo caso alle informazioni contenute nell’etichetta, esistono 4 codici per identificare la tipologia di allevamento utilizzata:

  • Codice 3: si riferisce alle galline che sono chiuse in gabbia nelle cosiddette batterie, in cui le galline sono ammassate, senza alcuna possibilità di muoversi e vengono imbottite di alimenti che spesso non hanno tutte le sostanza nutritive di cui necessitano e che possono ricavare vivendo allo stato naturale (si cibano di erba, vermi ecc.). Invece le costringono a mangiare dei cereali ai quali vengono addirittura aggiunti antibiotici. Questo discorso dovrebbe farci riflettere perché un animale che mangia male e vive in cattività produce un uovo ”malato” senza vitamina A, vitamina E, omega3. Dunque anche la nostra salute ne risente particolarmente, dato che l’uovo in questione sarà anche ricco di grassi saturi;

 

  • Codice 2:tratta di quelle galline che si dice sono di allevamento a terra (e questo concetto viene addirittura scritto bello in grande nelle confezioni) ma in realtà sono delle galline che si vivono a terra ma in spazi molto ristretti e chiuse in una sorta di serra. Inoltre, sono sottoposte costantemente a una luce artificiale per favorire una maggiore produzione di uova e quindi mettere più uova nel mercato;

 

  • Codice 1: siamo un po’ nel purgatorio perché si tratta di galline che vivono all’aperto ma in uno spazio molto ristretto;

 

  •   Codice 0: UNICO CODICE DA ACQUISTARE. Si tratta di uova derivanti da galline di allevamento biologico, che ricevono un buon mangime e sono soprattutto lasciate libere di pascolare e quindi di mangiare vermi, erba e tutto quello di cui si ciba una gallina. Di conseguenza sono ricche di elementi ad alto valore nutritivo.

Acquistando uova a codice 0 stiamo dunque facendo non solo del bene a noi stessi, ma favoriamo la salute degli animali in questione.

 Per saperne di più guarda questo video:


Per maggiori informazioni e richiesta di una prima seduta di valutazione, puoi contattarmi al seguente indirizzo e-mail :

giulia._.spano@live.it

                                                                                     Dott.ssa Giulia Spano

                                                                                 (Scienze delle attività motorie e sportive)


2 commenti

L’acqua frizzante fa male?

download

Un errore che spesso si commette quando si acquista l’acqua al supermercato è di non riflettere, nella maggior parte dei casi, sul fatto che esistono varie tipologie di acqua, ognuna delle quali può garantire benessere soddisfacendo un bisogno specifico: nell’attività sportiva, nella gravidanza e così via.

Dell’acqua e le sue proprietà vi parlai precedentemente in questo articolo: https://amatestessa.com/2014/10/08/lacqua/

così come vi parlai delle varie tipologie in questo testo: https://amatestessa.com/2014/10/09/che-acqua-devo-bere/

Oggi mi soffermo nell’analisi dell’acqua frizzante al fine di farvi conoscere il suo miglior uso, o quando è bene evitarla.

Nelle etichette dell’acqua, ci sono delle scritte specifiche che spesso si scambiano per sinonimi, quando in realtà ci danno un’informazione importantissima sull’aggiunta della CO2 al suo interno.

”Effervescente naturale”, ”naturalmente gasata” ecc. , sono diciture che indicano se la CO2 è stata addizionata all’acqua o oppure è naturale.

Secondo la legislazione italiana, l’acqua con aggiunta di anidride carbonica si può considerare tale quando la CO2 non deriva dalla stessa falda acquifera, quindi quando l’acqua viene prelevata dalla sorgente, l’anidride carbonica non è presente ma viene aggiunta successivamente dall’uomo.

L’acqua gasata è conosciuta per le sue proprietà digestive, perché va a stimolare i nocicettori della cavità orale, quindi da questo punto di vista l’azione da essa esercitata è positiva, in particolar modo dopo i pasti.

Esistono però delle situazioni in cui le persone, dovrebbero evitarla totalmente a causa di una loro condizione fisiologica, poiché essa accentuerebbe maggiormente la loro situazione delicata: mi riferisco ai casi in cui gli individui soffrono di patologie legate al colon, delle quali vi avevo già parlato precedentemente in questi articoli:

https://amatestessa.com/2015/01/21/alimentazione-corretta-per-chi-soffre-del-morbo-di-crohn/

https://amatestessa.com/2015/01/12/alimentazione-che-cura-il-colon-irritabile/

La produzione di HCO3 che stimola l’assunzione di acqua frizzante, è importante per la protezione del tratto gastrointestinale, perché ci sono delle sostanze patogene che attaccano le pareti, e invece questo aiuta a proteggerle formando una barriera protettiva.

Tornando alle persone che dovrebbero evitare l’assunzione dell’acqua frizzante, sono tutte quelle che soffrono di colite, morbo di crohn, di stipsi, aerofagia, poiché si tratta di malesseri che aumentano lo sbattimento contro le pareti dell’anidride carbonica (in quanto gas), accentuando maggiormente la sensazione di bruciore e di dolore che si possiede.

 GUARDA IL MIO VIDEO SU YOUTUBE PER APPROFONDIRE QUESTA TEMATICA, ISCRIVITI E COMMENTA:


1 Commento

Il latte vegetale: una valida alternativa se scelto con cura!

Buongiorno miei carissimi lettori e ben tornati nel mio blog Amatestessa.

L’articolo di oggi tratterà delle tipologie di latti vegetali, che considero una salutare nonché validissima alternativa al latte vaccino, il quale come sappiamo, oltre a non essere nell’alimentazione vegana, provoca intolleranza a moltissimi individui.

Perché rinunciare a un’ottima tazza di latte, caldo o fresco, di prima mattina?

La scelta tra i latti vegetali è vasta: dai cereali come l’avena e il kamut, alla frutta secca come nocciole e mandorle.

In tal modo oltre che cambiare sapori, per nostro gusto personale, anche il nostro organismo trae vantaggio dalla variazione alimentare.

Prima di descrivervi le diversità di ognuna di queste bevande, che si possono gustare sia calde che fredde, voglio esprimere un mio parere personale: inizialmente ero scettica nei confronti del latte vegetale, perché non mi entusiasmava molto l’idea di dover bere, ad esempio, latte di riso, considerando che da anni mangio risotti di ogni tipo e l’idea di berlo sotto forma di latte era veramente strana. Anche per l’avena, il kamut e gli altri cereali, ci sono andata piano, perché contengono anche olio di girasole, il che mi straniva ancora di più, per quanto riguarda la mia concezione personale di alimentazione.

I miei ideali sono mutati immediatamente già dal secondo giorno: il sapore è buonissimo, soprattutto se dolcificato col miele, e la pesantezza e acidità di stomaco che mi generavano i latti di derivazione animale non si sono mai presentati in questi due mesi!

Sono veramente soddisfatta di questo cambiamento e spero di poter illuminare anche chi tra di voi non ha ancora provato queste prelibatezze.

Detto questo, andiamo ad analizzare le tipologie di latte vegetale sul mercato:

Latte di soia:

La soia come ben sappiamo, è uno degli alimenti che ha subito maggiori modifiche genetiche. Per legge qualsiasi alimento che contiene OGM deve essere indicato nell’etichetta, quindi state sempre bene attenti durante i vostri acquisti.

Il latte di soia è il più ricco di proteine, ed è efficace contro arteriosclerosi, poichè riduce il colesterolo cattivo (LDL).

Si tratta di un latte con grassi buoni, ovvero costituiti soprattutto da grassi poliinsaturi, compresi omega-3.

Esso inoltre contiene fibre, vitamine A, E, B, minerali: tra questi, il ferro. 

Sul mercato esistono anche delle preparazioni addizionate con calcio, il che è ottimo per non andare contro carenze.


Latte di riso

Si tratta di un latte che contiene un minor valore proteico, ma il fabbisogno proteico in una dieta equilibrata viene garantito da altri cibi.

E’ il latte che contiene prevalentemente grassi poliinsaturi, nonché fibre, vitamina A, B, D, minerali.

Il latte di riso in commercio contiene sempre oli aggiunti, solitamente di girasole. Attenzione però alla presenza di olii vegetali non meglio specificati. Va pure controllato sull’etichetta che l’olio di girasole sia spremuto a freddo e di origine biologica.


Latte di avena

Anche l’avena così come la soia è adattissima ai problemi di arteriosclerosi, perché l’avena riduce il colesterolo-LDL.

Contiene pochissime calorie poiché possiede un limitato contenuto di grassi, prevalentemente poliinsaturi, mentre contiene fibre, vitamina E e acido folico.

Anche il latte d’avena come quello di riso contiene zuccheri semplici che ci donano energia immediata e ha un basso apporto proteico.

Il latte di avena in commercio contiene sempre oli aggiunti, solitamente di girasole. Attenzione però alla presenza di olii vegetali non meglio specificati. Va pure controllato sull’etichetta che l’olio di girasole sia spremuto a freddo e di origine biologica.


Latte di mandorle

Le mandorle sono ricche di acidi grassi poliinsaturi, antiossidanti e calcio ed esercitano effetti positivi sulla salute cardiovascolare.

Povero di proteine.

Il latte di mandorle è costituito prevalentemente da grassi poliinsaturi. Il contenuto di grassi saturi è limitato, mentre contiene fibre, vitamina E e minerali.

VIDEO ALLEGATO:

FONTI: 

http://www.infolatte.it/vegetali/latti_vegetali.html

http://www.greenme.it/spazi-verdi/naturomania/498-alternative-vegetali-latte-vaccino


I miei contatti:
CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/user/withlove
GOOGLE+ : https://plus.google.com/u/0/+WithLove
PAGINA FACEBOOK: https://www.facebook.com/pages/Amates
INSTAGRAM: http://instagram.com/withlovegiulietta
TWITTER: https://twitter.com/GiuliaSpanoArt
BLOG WORDPRESS: http://www.amatestessa.com
PLAYLIST AMATESTESSA: https://www.youtube.com/watch?v=TlXFu
PLAYLIST TAG: https://www.youtube.com/watch?v=NdECw
PLAYLIST OUTFIT: https://www.youtube.com/playlist?list
PLAYLIST VIDEO CUCINA: https://www.youtube.com/playlist?list
PLAYLIST CHIACCHERICCI VARI: https://www.youtube.com/watch?v=yFPNC
SE NON L’AVETE ANCORA FATTO, ISCRIVETEVI AL MIO CANALE! ****************************************­­­­*************************************
WithLoveGiulietta<3


16 commenti

Alimenti afrodisiaci per eccellenza!

Buongiorno a tutti,

oggi vi parlerò di un argomento che non può essere assolutamente trascurato, poiché insito nella natura di noi esseri umani, così come per tutti gli essere viventi, il sesso è importantissimo nella vita di tutti i giorni e bisogna cercare di viverlo al meglio con la persona che si ama, o comunque con la persona che più ti piace e vorresti sedurre nel migliore dei modi.

Per tal fine, vi presento degli alimenti afrodisiaci per eccellenza che vi saranno sicuramente utili in una serata speciale, soprattutto se inizia con una cenetta romantica. Ebbene si, ancora una volta il cibo è in grado di migliorare la nostra vita, anche sotto l’aspetto sessuale, e se portiamo nelle nostre tavole determinati alimenti, ne potremo ricavare tanta felicità.

Comincio col dirvi che il fattore che più influenza nel rapporto sessuale è la mente: essa può essere ancor più stimolata attraverso alimenti che per forma o per gusto, stuzzicano l’appetito e stimolano dunque la libidine.

Inoltre ricordiamoci sempre che quando ci nutriamo, le nostre capacità vitali sono al massimo e quindi anche la nostra fertilità ne trarrà vantaggio!

Ecco a voi alcuni tra gli alimenti afrodisiaci più importanti:

-MANDORLA: è da secoli il simbolo della fertilità, per via del loro alto contenuto in vitamina E, che stimola soprattutto l’appetito sessuale di noi donne;

-PEPERONCINO: stimola la vasodilatazione e migliora la circolazione innalzando la temperatura corporea per via del suo alto contenuto di capsaicina;

-ZENZERO: è considerato il guaritore dell’impotenza per eccellenza, nonché il viagra naturale, per via del suo alto contenuto di sostanze come il gingerolo e il zingiberene, stimola la circolazione sanguigna che va a concentrarsi maggiormente sugli organi sessuali;

-BANANA: afrodisiaco per tutti i maschietti, utilissimo per via del suo alto contenuto in potassio e vitamine B6 che stimolano la formazione dell’ormone testosterone;

-ZAFFERANO: è un altro alimento che stimola le prestazioni dell’uomo se assunto regolarmente, poichè risveglierebbe i sensi;

-CIOCCOLATO: il nostro carissimo cioccolato, in particolar modo se extra-fondente, per via della sua composizione di cacao e del suo elevato contenuto di bioflavonoidi, dilata le arterie e di favorisce la circolazione del 10% se assunto quotidianamente;

-GINSENG: noto in tutto il mondo per le sue proprietà afrodisiache, perché stimola la circolazione e migliora l’afflusso sanguigno verso gli organi sessuali;

-ASPARAGI: stimolano l’uomo, poiché anche loro come le banane sono ricchi di potassio e vitamina B che favoriscono la produzione di ormoni maschili;

-MIELE: la sua dolcezza e il suo alto contenuto di boro, il quale sarebbe un oligoelemento capace di aumentare i livelli estrogeni, stimola l’appetito sessuale della donna. Inoltre pare che per via dei suoi contenuti in vitamina B e altre sostenze energizzanti, innalzi anche i livelli di testosterone nel sangue, il quale è un ormone che agisce sia nell’uomo (maggiormente) ma anche nella donna;

-OSTRICHE: possiedono un elevatissimo valore di zinco, che favorisce la produzione di spermatozoi nel nostro uomo, aumentando la libidine.

Questi citati sono gli alimenti più gettonati nel sesso e funzionano sempre, quindi immancabili soprattutto quando si tratta di una serata speciale, in cui devi giocarti il tutto e per tutto, al fine di conquistare la donna o l’uomo che ti ha fatto perdere la testa.

Non limitatevi mai per amore, se si tratta di stare bene, soprattutto con chi ami, bisogna creare la giusta atmosfera e circondarsi solo di elementi positivi ai fini delle nostre prestazioni.

Con questo vi saluto,

WithLoveGiulietta ❤

Schermata da 2014-12-11 07:56:24


Lascia un commento

Sale Himalayano di Sorgente Natura.

Buongiorno carissimi lettori,

oggi vi parlerò di un’ottima azienda che ha da subito attirato la mia attenzione per l’alta qualità dei prodotti, biologici e dunque sani, ma anche per la passione e la gentilezza del suo personale che con le loro forze hanno tirato su questo sito, ma soprattutto ci hanno permesso di conoscere e di poter beneficiare dei loro buonissimi prodotti. Essi spaziano dalla cura esterna del corpo e del viso, all’alimentazione stessa, nonché all’oggettistica, agli accessori d’abbigliamento e senza trascurare i nostri cari amici animali.

Qui di seguente, cliccando nella foto, potete risalire al sito:

Schermata da 2014-12-11 07:56:24

Io personalmente ho avuto l’occasione di provare il sale himalayano e devo dire che sono veramente soddisfatta:

prodotto buonissimo e leggero, ottimo tra le tante cose per salare la pasta, x condire i piatti e anche per preparare delle cure per la nostra pelle.

Cliccate sulla foto per saperne di più e acquistare il prodotto se di vostro gradimento: 

Il sale Himalayano non è un comune sale marino, ma si tratta di una formazione cristallina che risale a circa 250 milioni di anni e che ha una struttura particolare dovuta alle elevate pressioni a cui è stato sottoposto. Esso ha subito un processo di trasformazione che l’ha reso un cristallo il cui contenuto è ricchissimo in oligoelementi, preziosissimi per il nostro organismo.
In particolare si riscontra la presenza di fluoro, calcio, zinco, manganese, cromo, cobalto, ossido di zolfo, potassio, iodio e rame. Le quantità di ciascuno di questi elementi essenziali, varia a seconda del filone di estrazione ed è per questo motivo che le sfumature cambiano dal rosa all’arancione a seconda dell’elemento che prevale maggiormente.

Che benefici si riscontrano maggiormente?

– l’equilibrio di acidi e alcali;
– la regolazione della pressione sanguigna;
– migliorare le affezioni della pelle;
– attenuare e prevenire i problemi alle vie respiratorie;
– pulire l’intestino e depurare dalle tossine.

Il nostro organismo, come sappiamo, trasporta messaggi da un distretto all’altro, attraverso degli impulsi che vengono attivati anche dalla presenza di Na+. Ne possiamo dunque dedurre che il sale è importantissimo nel donarci oligoelementi essenziali anche nelle reazioni bio-elettriche del nostro organismo. Quindi acqua e sale sono le basi biologiche e fisiologiche fondamentali per la vita.

L’organismo umano richiede sale da circa 0,2 a 5 grammi al giorno, altrimenti ne deriverà un malfunzionamento del nostro organismo.

Il sale rosa himalayano non è trattato industrialmente e si rivela un toccasana per la nostra vita: lo approvo assolutamente e ringrazio ancora una volta l’azienda Sorgente Natura per avermi permesso di usufruirne.

Buona giornata e mi raccomando visitate il sito Sorgente Natura, perché non ve ne pentirete! 

 

WithLoveGiulietta ❤