amatestessa

Il benessere prima di tutto!


2 commenti

L’acqua frizzante fa male?

download

Un errore che spesso si commette quando si acquista l’acqua al supermercato è di non riflettere, nella maggior parte dei casi, sul fatto che esistono varie tipologie di acqua, ognuna delle quali può garantire benessere soddisfacendo un bisogno specifico: nell’attività sportiva, nella gravidanza e così via.

Dell’acqua e le sue proprietà vi parlai precedentemente in questo articolo: https://amatestessa.com/2014/10/08/lacqua/

così come vi parlai delle varie tipologie in questo testo: https://amatestessa.com/2014/10/09/che-acqua-devo-bere/

Oggi mi soffermo nell’analisi dell’acqua frizzante al fine di farvi conoscere il suo miglior uso, o quando è bene evitarla.

Nelle etichette dell’acqua, ci sono delle scritte specifiche che spesso si scambiano per sinonimi, quando in realtà ci danno un’informazione importantissima sull’aggiunta della CO2 al suo interno.

”Effervescente naturale”, ”naturalmente gasata” ecc. , sono diciture che indicano se la CO2 è stata addizionata all’acqua o oppure è naturale.

Secondo la legislazione italiana, l’acqua con aggiunta di anidride carbonica si può considerare tale quando la CO2 non deriva dalla stessa falda acquifera, quindi quando l’acqua viene prelevata dalla sorgente, l’anidride carbonica non è presente ma viene aggiunta successivamente dall’uomo.

L’acqua gasata è conosciuta per le sue proprietà digestive, perché va a stimolare i nocicettori della cavità orale, quindi da questo punto di vista l’azione da essa esercitata è positiva, in particolar modo dopo i pasti.

Esistono però delle situazioni in cui le persone, dovrebbero evitarla totalmente a causa di una loro condizione fisiologica, poiché essa accentuerebbe maggiormente la loro situazione delicata: mi riferisco ai casi in cui gli individui soffrono di patologie legate al colon, delle quali vi avevo già parlato precedentemente in questi articoli:

https://amatestessa.com/2015/01/21/alimentazione-corretta-per-chi-soffre-del-morbo-di-crohn/

https://amatestessa.com/2015/01/12/alimentazione-che-cura-il-colon-irritabile/

La produzione di HCO3 che stimola l’assunzione di acqua frizzante, è importante per la protezione del tratto gastrointestinale, perché ci sono delle sostanze patogene che attaccano le pareti, e invece questo aiuta a proteggerle formando una barriera protettiva.

Tornando alle persone che dovrebbero evitare l’assunzione dell’acqua frizzante, sono tutte quelle che soffrono di colite, morbo di crohn, di stipsi, aerofagia, poiché si tratta di malesseri che aumentano lo sbattimento contro le pareti dell’anidride carbonica (in quanto gas), accentuando maggiormente la sensazione di bruciore e di dolore che si possiede.

 GUARDA IL MIO VIDEO SU YOUTUBE PER APPROFONDIRE QUESTA TEMATICA, ISCRIVITI E COMMENTA:

Annunci