amatestessa

Il benessere prima di tutto!


1 Commento

Attenzione ai latticini!

Uno dei temi più discussi nel mondo dell’alimentazione, in cui esistono opinioni fortemente contrapposte, sono senza alcun dubbio i latticini.

Sono o no da evitare?

C’è chi dice di si e chi dice di no, ma la verità sta nel mezzo!

L’industrializzazione, ha portato sempre nuovi metodi per aumentare la velocità di produzione a discapito dei poveri animali che vengono sfruttati dalla nascita sino alla morte, senza pietà e noi ignari di tutto questo, continuiamo ad acquistare le loro carni e i loro derivati.

Il culto per i formaggi, il latte, ricchi di sostanze altamente nutritive per l’essere umano, ha un suo limite: se consumati ogni giorno in maniera eccessiva, secondo gli studi condotti in Canada, Cina, California e a Londra, l’uomo andrebbe incontro a molte patologie tra cui i tumori.

I tumori al seno, testicolo e prostata, sono quelli più frequenti soprattutto per chi assume latticini e carne bovina nel periodo adolescenziale.

Agli animali vengono somministrati in dose eccessiva, gli ormoni e i medicinali, in modo tale da indurli a produrre latte e a ingrossare la loro massa, al fine di avere più materia da offrire sul mercato odierno.

Il risultato è che noi non mangiamo semplicemente carne e latte, bensì medicinali e ormoni, che cambiano il nostro corpo e ci rendono sempre più deboli e incapaci di far fronte alle malattie. Il nostro organismo è privato della sua energia.

Inoltre, sempre da questi studi, è stata constatata la presenza dell’acido siliaco, che non appartiene al genere umano, capace anche questo di incrementare il verificarsi del cancro.

Impariamo a mangiare consapevolmente, perché la nostra vita è importante e il corpo dev’essere NUTRITO e non tartassato di sostanze che ci uccidono senza che ce ne rendiamo conto.

Fonti:

http://www.eurosalus.com/malattie-cura/relazioni-pericolose-tra-formaggio-e-cancro-anche

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed?term=%22Zhonghua+nan+ke+xue+%3D+National+journal+of+andrology%22%5BJour%5D+AND+9%5Bvolume%5D+AND+186%5Bpage%5D+AND+2003%5Bpdat%5D&cmd=detailssearch

http://www.eurosalus.com/malattie-cura/avere-il-potere-di-prevenire-il-cancro-le-dieci-r


 

♔WithLoveGiulietta♔


1 Commento

Cardiopatie ischemiche.

Convivere con una malattia è tra le esperienze più difficili della vita. Essere limitati in ogni aspetto personale e sociale, può mettere a dura prova la nostra psiche e tutto ciò che ne deriva.

Quando nasci con una patologia a trasmissione genetica, non hai scelta, te la porterai per tutto il tuo percorso di crescita, cercando con l’aiuto dei medici di attenuarla e tenerla sotto controllo.

Il tema di oggi riguarda quelle patologie che sono per la maggior parte dei casi, derivanti dal nostro comportamento errato nella vita di tutti i giorni, ovvero uno stile di vita sedentario, alimentazione per niente sana, essere esposti a sostanze inquinanti, tutte cose che ci indeboliscono fortemente, sino al condurci in fin di vita.

Diamo innanzitutto uno sguardo generale alle cardiopatie ischemiche, per comprendere meglio di che si tratta:

si tratta di tutte quelle malattie cardiache legate a una riduzione sia relativa che assoluta, dell’apporto di ossigeno al miocardio. Una volta verificatasi questa assenza di O2, le sindromi cliniche saranno le seguenti: angina pectoris, infarto miocardio, miocardiosclerosi e morte improvvisa per l’occlusione di una coronaria.

Sono tutte malattie difficili nella fase preclinica, il che rende ancor più complesso curarle nella fase di prevenzione secondaria.

Nonostante nell’ultimo ventennio, le cardiopatie ischemiche sono in netta diminuzione, nel nostro Paese l’1,8 per mille sull’intera popolazione, ovvero 100.000 morti/anno, muoiono per queste patologie.

L’industrializzazione è un fattore determinante, poiché si nota un livello maggiore di soggetti malati, nei paesi più evoluti, per via del fattore inquinamento, rispetto che in quelli meno tecnologici.

Questo dovrebbe farci riflettere…

Nel verificarsi della malattia, possiamo distinguere tra fattori che POSSIAMO MODIFICARE (al fine di evitare il malessere) e FATTORI NON MODIFICABILI.

– Fattori non modificabili:

si tratta del sesso e dell’ereditarietà. Nel primo caso, è importante sottolineare che gli uomini sono quelli che incontrano spesso queste problematiche. La donna infatti sino alla menopausa è protetta dalla produzione ormonale, che dopo i 45 anni si attenua.

Nel secondo caso, invece, parliamo delle ”famiglie vascolari”, ovvero quei rami familiari in cui c’è una predisposizione nell’ammalarsi di cardiopatie ischemiche.

– Fattori modificabili: 

sono di diverso tipo e presentano varie sfumature se combinate tra di loro. Le alterazioni del metabolismo lipidico, sono caratterizzate dalla produzione di colesterolo cattivo in eccesso. Questo fattore può essere anche associato in minima parte alla genetica, ma generalmente deriva da una corretta alimentazione.

L’ipertensione arteriosa è uno dei fattori più aggravanti e difficili da gestire. Il fumo di tabacco incide ulteriormente nel verificarsi dell’ipertensione, perchè ha come componenti principali la nicotina e l’ossido di carbonio.

La nicotina provoca vasocostrizione e rende difficile lo scorrimento del sangue, mentre la CO si lega all’emoglobina e impedisce il trasporto di ossigeno ai tessuti.

ARTICOLO SUL FUMO: https://amatestessa.com/2014/09/13/la-respirazione-e-gli-effetti-dannosi-del-fumo/

VIDEO SUL FUMO: 

La sedentarietà è un altro fattore che incide moltissimo poiché apporta notevoli benefici al nostro metabolismo e al sistema cardiocircolatorio, agevolandone il battito e la pressione.

Il diabete spesso si associa alle cardiopatie ischemiche, dato che i soggetti che ne soffrono sono spesso in sovrappeso.

Come si possono prevenire queste malattie?

Attraverso degli interventi COMUNITARI, si può promuovere uno stile di vita sano. La scuola è uno degli ambienti in cui si punta maggiormente per educare sin dalla tenera età i bambini a vivere la vita a pieno.

Nel caso in cui il soggetto sia predisposto per ereditarietà a queste patologie, l’intervento è di tipo INDIVIDUALE, perciò sarà il medico a seguirlo e a proporgli un programma specifico per le sue caratteristiche.


♔WithLoveGiulietta♔


Lascia un commento

Energy Drink vs. Sports Drink!

La società odierna è ricca di insidie, la quali stanno attaccando persino i rami più salutari, come il mondo dello sport.

La disinformazione è il motore principale degli errori commessi anche dagli stessi sportivi, i quali scambiano gli sports drink con gli energy drink. Quest’ultimi sono dannosissimi alla nostra salute, poiché ricchi di sostanze come la taurina, la caffeina, il guaranà e il ginseng in dosi elevatissime, tanto da provocare dipendenza oltre che problemi alla circolazione, alle ossa e al metabolismo umano.

Quello di cui necessita il nostro corpo come integrazione a una pratica sportiva molto impegnativa, soprattutto in questi giorni estivi di caldo afoso, sono le bevande di sali minerali, acqua e zuccheri. Sono questi gli sports drink e non di certo una RedBull, una Monster, una Burn e compagnia bella, che servono solo a spaccarti lo stomaco e alterare il sistema nervoso.

Tempo fa scrissi un articolo in cui sono presenti tutte le tipologie di acqua che a seconda della loro specifica composizione

( ARTICOLO 1: https://amatestessa.com/2014/10/08/lacqua/)

( ARTICOLO 2: https://amatestessa.com/2014/10/09/che-acqua-devo-bere/ )

in sali minerali si adattano a  ogni esigenza: acqua e frutta sono il connubio perfetto in questi casi e a mio parere mille volte meglio degli sports drink, ma in questo articolo ovviamente tendo solo a sottolineare la gigantesca differenza tra i drink esistenti in commercio.

Ovviamente come ogni cosa, la produzione degli energy drink è partita dagli USA e si è diffusa in tutto il mondo.

I guadagni che l’economia di questo settore ha apportato sono nel solo anno 2011, è stato pari a 9 miliari di dollari: una cifra a dir poco raccapricciante!
Oltre a questo ci tengo a dire che gli energy drink vengono utilizzati anche in soluzione con l’alcool al fine di nascondere l’effetto depressivo, creando una sensazione di grande iperattività nel soggetto.

VIDEO CORRELATO SUL MIO CANALE YOUTUBE:

Teniamo gli occhi ben aperti e informiamoci sempre su quello che ingeriamo, perchè il nostro corpo ne risentirà sempre di più col passare del tempo e la cosa migliore da fare è PREVENIRE!


 

♔WithLoveGiulietta♔


Lascia un commento

Prodotti alimentari che provocano il cancro!

Buongiorno a tutti,

oggi vi parlerò di una sostanza dannosissima alla nostra salute, che mette a rischio soprattutto la vita dei più piccoli : l’acrilammide!

L’acrilammide è l’ammide dell’acido acrilico. A temperatura ambiente si presenta come un solido cristallino incolore o leggermente bianco, solubile in acqua con reazione fortemente endotermica, avente odore non percettibile o leggermente ammoniacale, che in forma pulverulenta viene facilmente inalato con effetti potenzialmente molto pericolosi.

Viene industrialmente preparata per idrolisi dell’acrilonitrile con idratasi nitrilica.

L’Efsa, dopo diversi controlli, ha dimostrato che questa sostanza aumenta notevolmente il rischio di incontrare il cancro.

Le zone maggiormente a rischio sono: il sistema nervoso centrale e periferico e l’apparato riproduttivo.

Essendo un composto elettrofilo, formando un doppio legame con i gruppi zolfo dei residui di cisteina e i corpi chetonici, il legame covalente impedisce il funzionamento della macromolecola con cui di lega, annullandola.

Questo problema si manifesta, poiché tale sostanza è presente nella maggior parte dei prodotti in commercio, tra i quali gli alimenti contenenti amido, che vengono sottoposti ad alte temperature sprigionando in tal modo sostanza nocive.

Tempo fa scrissi un articolo a riguardo, con relativo video correlato:

ARTICOLO: https://amatestessa.com/2015/05/05/gli-alimenti-cotti-ad-alte-temperature-provocano-il-cancro/

VIDEO: 

Caffé, patatine, cracker, biscotti e così via. sono dei veri e propri concentrati di veleno, considerando anche la presenza delle sostanze di cui vi parlai nei seguenti articoli e video:

GLI INGREDIENTI CON CUI LE INDUSTRIE CI STANNO UCCIDENDO! 

PARTE 1:  https://amatestessa.com/2015/01/17/gli-ingredienti-con-cui-le-industrie-ci-stanno-uccidendo/

PARTE 2: https://amatestessa.com/2015/01/18/gli-ingredienti-con-cui-le-industrie-ci-stanno-uccidendo-parte-2/

L’olio di palma: uccide gli orango tango e abbatte le foreste!

https://amatestessa.com/2015/06/04/lolio-di-palma-uccide-gli-orango-tanto-e-abbatte-le-foreste/

  

Dal momento che l’acrilammide e la glicidammide, suo metabolita, sono genotossiche e cancerogene, qualsiasi livello di esposizione presenta potenzialità in grado di danneggiare il DNA e far insorgere il cancro.

L’Efsa sostiene che non è possibile stabilire una dose giornaliera tollerabile negli alimenti.

FONTI: http://www.efsa.europa.eu/it/topics/topic/acrylamide.htm


 

♔WithLoveGiulietta♔


Lascia un commento

L’importanza del riscaldamento e dello streatching!

(GUARDA IL VIDEO PER VEDERE UN RISCALDAMENTO GENERALE)

Qualsiasi attività sportiva, dev’essere preceduta dal riscaldamento, il quale oltre a garantirci una buona prestazione sportiva, ci protegge da eventuali infortuni come traumi tendinei ed osteoarticolari, garantisce una minore produzione di lattato e un significativo incremento nel VO2max.

Da sottolineare, il fatto che per mezzo del riscaldamento, si genera la produzione del liquido sinoviale, essenziale per evitare traumi osteo-cartilaginei dovuti all’attrito meccanico.

La maggior parte delle persone, dedica molta attenzione all’abbigliamento, al terreno su cui ci si allena, alle attrezzature e così via, devono essere consone al garantirci sicurezza, ma il più delle volte ci si limita solo a questi fattori e non al riscaldamento in sé, il quale viene totalmente ignorato.

Il riscaldamento infatti, ci garantisce i seguenti miglioramenti:

– Frequenza cardiaca incrementata —> Maggiore afflusso di O2 nei muscoli che compiono il lavoro;

– Aumento temperatura —> aumento prestazioni muscolari —> movimenti fluidi.

 

Il riscaldamento, si suddivide in:

-Generale –> attiva l’organismo nella sua interezza con attività a bassa intensità;

-Specifico –> esercizi tecnici e specifici che simulino i gesti dello sport che si dovrà praticare.

L’inizio dell’attività fisica deve avvenire subito dopo il riscaldamento, altrimenti i benefici apportati non saranno più validi.

La durata del riscaldamento dipende dal tipo di sforzo fisico richiesto:

può andare dai 5 minuti per lavori leggeri ai 15 minuti per quelli più intensi.

Lo stretching agisce sull’estensibilità di muscoli scheletrici, tendini e legamenti.

In tal modo, le strutture anatomiche sono distese o allungate se sottoposte a stimoli adeguati, ottenendo benefici permanenti.


♔WithLoveGiulietta♔


Lascia un commento

Alchimia Natura.

Salve a tutti,

questo mese ho avuto il grande piacere di collaborare con la nota azienda di cosmesi, Alchimia Natura, per testare alcuni prodotti per la cura del viso, adatti alla mia tipologia di pelle: mista/grassa.

Prima di iniziare a parlarvi dei prodotti, vorrei spendere due parole per il personale, il quale si è dimostrato molto disponibile e cordiale, oltre che veloce nella spedizione del materiale.

Sapete com’è nata questa bellissima azienda?

Alchimia Natura è nata dall’incontro della Dott.ssa Maria Elena Setti, laureata in chimica e tecnologia farmaceutiche e farmacista e il Dott. Alessandro Biancardi, laureato in scienze e tecniche erboristiche.

Si tratta di un’ azienda artigianale, che coltiva e raccoglie piante officinali e piccoli frutti e li trasforma in prodotti cosmetici bio-ecologici, prodotti erboristici e alimentari biologici.

Utilizzano solo materie prime rinnovabili di origine vegetale, e non prodotti derivati dal petrolio, siliconi o conservanti aggressivi.

Inoltre non sono fatti test sugli animali e possiedono la certificazione Vegan ok!

Riporto le esatte parole della loro filosofia, che potete ritrovare spiegata ancor più dettagliatamente nel loro SITO UFFICIALE: http://www.alchimianatura.it/

”Unire il piacere della cura di se stessi, della nostra salute e del nostro corpo con il rispetto della Natura e delle sue creature.
La cura della persona continua oltre la pelle, raggiunge lo Spirito e la coscienza di appartenere al ciclo della vita.
La tua bellezza si fonde con il rispetto della Terra, dell’Acqua, dell’Aria, del Sole che ti illumina.
Scegliere la cosmesi bio-ecologica è segno di aver compreso il vero significato che siamo tutti UNO.”

Vi fornisco anche il link alla pagina Facebook: https://it-it.facebook.com/alchimianatura

e il link allo SHOP, per acquistare i vari prodotti: http://shop.alchimianatura.it/

La prima crema in questione è adatta per pelli sensibili, all’estratto di rosa damascana, di cui nel sito sono riportate le seguenti caratteristiche:

Proprietà: Crema nutriente e delicata come un bacio sulla pelle. Grazie al Mirtillo dell’Appennino Modenese e all’olio essenziale di Rosa Damascena protegge i capillari e i rossori sulle gote dovuti a freddo, vento, aria condizionata, sole.
Questa crema racchiude le preziose proprietà dell’Aromaterapia e della Floriterapia, liberando un’intensa energia positiva su mente, corpo e spirito.

Modo d’uso: Utilizzare mattina e sera dopo la pulizia con il latte e il tonico.
Si consiglia di inspirare profondamente il profumo della crema prima di spalmarla sul viso, per un’azione aromaterapeutica.
Ingredienti: Aqua, Rosa centifolia flower water*, Prunus amygdalus dulcis oil, Alcohol*, Aloe barbadensis gel*, Sorbitol, Butyrospermum parkii (Shea butter) butter*, Cetyl alcohol, Theobroma cacao butter*, Cetearyl alcohol, Rosa damascena flower extract*, Glyceryl stearate, Potassium palmitoyl hydrolyzed wheat protein, Vaccinium myrtillus extract*, Tocopheryl acetate, Ascorbyl palmitate, Tocopherol, Glyceryl caprylate, Xanthan gum, Lactic acid, Lecithin, Citric acid, Citronellol**, Geraniol**, Eugenol**, Farnesol**, Benzyl alcohol**, Geranial**, Linalool**, Neral**

*da Agricoltura Biologica certificata secondo regolamento EEC 2092/91
**da oli essenziali naturali 100%

Che impressione ha avuto su di me la crema in questione?

La prima cosa che ho notato è la profumazione delicata e avvolgente, la quale dona relax nel momento dell’applicazione, come se fossi avvolta in un petalo di rosa. Si asciuga velocemente e dona al viso una sensazione di freschezza. Sono rimasta molto soddisfatta dei risultati ottenuti.

Il secondo prodotto che ho testato, è una maschera per il viso, lenitiva e disarrossante al Fior di Elicrisio e Liquirizia, di cui vi riporto le caratteristiche presenti nel loro sito:

Proprietà: Questa soffice maschera aiuta a decongestionare, purificare e lenire la pelle delicata del viso grazie a preziosi estratti vegetali di Elicriso, Ribes Nero, Liquirizia e all’olio essenziale di Camomilla Blu. Lascia la pelle vellutata, fresca, tonificata e pronta a ricevere i trattamenti specifici per pelle sensibile. Ideale dopo la pulizia del viso per riequilibrare il film idrolipidico, il ph fisiologico della pelle e ridurre i rossori.
Ottima dopo l’esposizione solare o lampade UV.

Modo d’uso: 1-2 volte a settimana, tempo di posa 15 minuti poi risciacquare.

Ingredienti: Aqua, Prunus amygdalus dulcis oil, Aloe barbadensis gel*, Cetyl alcohol, Vitis vinifera oil, Zinc oxide, Cetearyl alcohol, Oryzanol, Glycerin*, Glyceryl stearate, Helichrysum italicum extract*, Panthenol, Polyglyceryl-4 caprate, Potassium palmitoyl hydrolyzed wheat protein, Glycyrrhiza glabra extract, Chamomilla recutita flower oil*, Ribes nigrum leaf extract*, Ascorbyl palmitate, Tocopherol, Alcohol*, Lactic acid, Xanthan gum, Potassium sorbate, Lecithin, Sodium benzoate, Citric acid.

*da Agricoltura Biologica certificata secondo regolamento EEC 2092/91

Cosa mi ha trasmesso all’applicazione?

Il profumo è gradevole e passati i 15 minuti, dopo il risciacquo del prodotto, la pelle risulta uniforme e purificata. Senza alcun dubbio la mia pelle ne trae beneficio.

Ma veniamo al terzo prodotto, ovvero quello che mi ha entusiasmata più di tutti: il detergente viso con Estratto Floreale di Lavanda!

Dire che lo adoro è poco: la profumazione di lavanda avvolgente e delicata, la consistenza morbida del prodotto, mi hanno letteralmente lasciata senza parole. Lo consiglio vivamente a chi come me ha bisogno di alleviare la sensazione di stress e rilassare la mente con l’aromaterapia di questo prodotto.

11401235_10203930716339281_2578633139774763705_n

Oltre alla rinascita della pelle del tuo viso, anche la tua interiorità ne trae beneficio.

Spero che in futuro potrò avere ancora l’occasione di collaborare con Alchimia Natura 🙂

Vi lascio per finire, la lista di cosa utilizzano per la realizzazione dei loro prodotti:

  • Preparazioni alchemiche e spagiriche secondo antiche ricette in sinergia con nuove tecnologie.
  • Estratti vegetali naturali biologici e biodinamici quali tinture madri, gemmoderivati, oleoliti, acque aromatiche.
  • L’alcool che utilizziamo per gli estratti quali tinture madri e gemmoderivati è di grado alimentare, biologico e biocompatibile. Non contiene glutine, è quindi adatto anche ai celiaci. I nostri estratti possono essere utilizzati tranquillamente anche dalle pelli più sensibili e reattive.
  • Principi attivi freschi e pieni di energia, le piante sono lavorate fresche, appena raccolte, ricche di energia che viene così trasmessa nei nostri cosmetici.
  • Estratti floreali, quali fiori di Bach, Californiani e Italiani per creme che agiscono su vari livelli, fisico ed emozionale.
  • Oli essenziali purissimi di grado alimentare per profumare le nostre creme e per un’azione di aromaterapia sottile dolce ed efficace.
  • Materie prime rinnovabili di origine vegetale.

♔WithLoveGiulietta♔