amatestessa

Il benessere prima di tutto!

Ketchup: la salsa killer!

7 commenti

tomatoes-1448262_1280

La maggior parte delle persone, quando pensa al ketchup, la vede come una valida e sana alternatva rispetto alla mayonese, che risulta essere composta da molte più calorie rispetto alla salsa rossa.

In realtà, quello che bisogna conoscere di un prodotto, non sono le calorie, bensì i suoi ingredienti principali.

Vi invito sempre a leggere i miei precedenti articoli dove vi mostro la lista degli ingredienti cancerogeni che le industrie usano praticamente in tutti gli alimenti che ci offrono sul mercato:

ARTICOLO PARTE 1:

https://amatestessa.com/2015/01/17/gli-ingredienti-con-cui-le-industrie-ci-stanno-uccidendo/

VIDEO PARTE 1:

ARTICOLO PARTE 2:

https://amatestessa.com/2015/01/18/gli-ingredienti-con-cui-le-industrie-ci-stanno-uccidendo-parte-2/

VIDEO PARTE 2:

Andiamo quindi ad analizzare il ketchup nella sua composizione, considerando che ogni azienda varia qualche ingrediente, possiamo così riassumerli:

tomatoes-320860_1280

 

– Concentrato di pomodoro (77%): vedendo questo valore, la nostra mente va subito a pensare che il prodotto in sè non è poi così male, poiché il pomodoro è un ingrediente sano e genuino. In realtà proprio questo ingrediente principale, è di origini sconosciute. Si è scoperto nel corso degli anni che il concentrato o semi-concentrato di pomodoro contenuto nel ketchup, fosse importato anche dalla Cina, contenente sostanze tossiche per gli essere umani.

– Spezie non meglio definite;

– Saccarina usata in maniera immotivata dato il già piccolo apporto calorico del prodotto;

aceto di acquavite;

– zucchero semolato: altamente cancerogeno ( ARTICOLO:  https://amatestessa.com/2014/11/26/lo-zucchero-semolato/ ) 

– amido modificato di mais: mai fidarsi degli amidi modificati!

– sale.

: glutammato monosodico: La FDA permette 20 “pseudo” nomi per esso, tra cui estratto di lievito Ajinomoto autolyzed, Vetsin, MSG, gelatina, caseinato di calcio, proteina vegetale idrolizzata (HVP), proteina testurizzata, glutammato monopotassico, idrolizzato pianta Poteina (PHP) Estratto di lievito, acido glutammico, caseinato di sodio, lievito, proteine vegetali idrolizzate, Senomyx, carragenina, aromi naturali, esaltatore di sapidità, o il numero E620, E621, E622, E623, E624, E625, E627, E631, o E635 per citarne alcuni. Solo perché un prodotto dice “No MSG” non significa che non c’è! Approfondire qui.
Sodio nitrato e nitrito di sodio (nitrosammine)
E ‘usato per fertilizzanti, esplosivi, e come solvente nell’industria della pulizia a secco. Questo ingrediente mantiene le molecole di emoglobina nel sangue di trasportare l’ossigeno ai tessuti del corpo. E ‘considerato un “super-sale” (come glutammato monosodico) aggiunto a cose come hot dog, salsicce e pancetta per aumentare la durata di conservazione, colore e sapore.
Il nitrito di sodio è usato principalmente come conservante alimentare e fissativo del colore nei prodotti a base di carne. Spesso usati in combinazione con altri sali noti nella vulcanizzazione: sali di sodio nitrito e nitrato e potassio (E249). Il suo uso impedisce intossicazione batterica, specialmente botulismo.
Gli studi da parte delle autorità sanitarie degli Stati Uniti alla fine del 1970 hanno dimostrato che l’uso di nitrito di sodio come additivo alimentare provoca il cancro.

– E211: Questo assassino furtivo si trova in quasi tutti i vasi e bottiglie, come condimento per l’insalata, sottaceti, salse, maionese, quasi tutte le bevande analcoliche e succhi di frutta, e anche in prodotti alimentari etichettati come “naturali”. Secondo uno studio del professor Peter Piper, del dipartimento di biologia molecolare e biotecnologie dell’Università di Sheffield, il sodio benzoato testato su cellule vive di lieviti distrugge aree del DNA nelle stazioni energetiche cellulari, i mitocondri.

Le conclusioni potete trarle benissimo voi stessi: la realtà è molto più grave di quello che pensiamo. Volete davvero continuare a ignorare le etichette? Io ci penserei due volte prima di farlo e se siete amanti di questa salsa, non dovete per forza rinunciarci, bensì potete produrla fatta in casa con materie prime da voi scelte accuratamente!

Diffidate dai prodotti confezionati!

 

 

 

Annunci

Autore: Dott.ssa Giulia Spano

''Amante del benessere psico-fisico, ho reso lo sport e la sana alimentazione il centro della mia vita. Credo fermamente che l'amore per se stessi venga prima di ogni altra cosa e voglio trasmettere i miei principi a più persone possibili. Proprio per questo sono LAUREATA in scienze delle attività motorie e sportive e possiedo un blog e un canale YT in cui parlo di queste tematiche''

7 thoughts on “Ketchup: la salsa killer!

  1. Per me non c’è problema, il ketchup non mi è mai piaciuto! 😉 Buona giornata.

    Mi piace

  2. OMG io adoro il ketchup.. Per fortuna ho praticamente smesso di mangiarlo per la pigrizia di friggere le patatine aahahaha.. conosci per caso una buona ricetta per replicarlo a casa senza tutti questi ingredienti dannosi? PS. Questi articoli sono molto interessanti! Spero ne pubblichi degli altri! :*

    Mi piace

  3. Per fortuna e’ un prodotto che non mi piace, in sostituzione faccio la salsa al pomodoro dolce com pomodori freschi e zucchero di canna 😉

    Mi piace

  4. Thanks a bunch for sharing this with all folks you really understand what you’re speaking about! Bookmarked. Please also talk over with my web site =). We may have a link change arrangement between us!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...