amatestessa

Il benessere prima di tutto!

LE VITAMINE IDROSOLUBILI: LA NIACINA.

Lascia un commento

Le vitamine sono essenziali nel nostro organismo e devono essere integrate attraverso un corretto regime alimentare, al fine di poterne possedere sempre nelle giuste dosi e non andare mai incontro ai gravi problemi che ne comporta la loro carenza.

Le vitamine idrosolubili, prendono questo nome, poiché sono solubili nei composti acquosi, a differenza delle liposolubili.

Le possiamo trovare come costituenti di alimenti vegetali e anche nella frutta. Il fabbisogno di vitamine è molto basso e quello che viene assunto in eccesso viene eliminato dal nostro organismo, per mezzo dei reni.

A cosa servono?

La loro struttura viene modificata, trasformandole in coenzimi, i quali funzionano solo associati agli enzimi, dando vita al così detto oloenzima.

Le vitamine idrosolubili, appartengono al gruppo B (sono 8 in tutto) e la vitamina C. Svolgono una funzione vitale nel metabolismo energetico e nella proliferazione e differenziazione cellulare.

OGGI VI PARLERÒ DELLA NIACINA, CONOSCIUTA ANCHE COME VITAMINA PP o B3.

La niacina 

possiede come coenzimi il nicotinammide adenin dinucleotide (NAD) e il nicotinamide adenin dinucleotide fosfato (NADP). Essi, sono detti coenzimi di deidrogenasi perché partecipano a reazioni di ossidoriduzione.

Una volta entrati nel nostro organismo, vengono assorbiti dallo stomaco e dall’intestino, attraverso un meccanismo di trasporto facilitato sodio-dipendente ( nel caso in cui sia presente in basse quantità) o attraverso un meccanismo passivo ( se presente in elevate quantità).

La nicotinamide è la componente fondamentale di due molecole coenzimatiche, NAD (sintetizzato da 3 diverse vie che coinvolgono l’acido nicotinico, la nicotinamide e l’acido chilonico) e NADP, ottenuto invece tramite legame di un gruppo fosfato a un OH del ribosio dell’AMP.

DOVE RITROVIAMO QUESTA IMPORTANTE VITAMINA?

Nel lievito di birra, nella carne, nel fegato e nei reni, nel pesce e nei legumi.

Frutta verdura e uova presentano basse quantità di niacina.

Cosa comporta la carenza di vitamina B3?

Può essere dovuta a un apporto insufficiente della vitamina stessa e/o di triptofano. Quindi la carenza porta alla pellagra. Un apporto elevato di acido nicotinico è in grado di ridurre i livelli di colesterolo LDL e di trigliceridi plasmatici e di aumentare la quota di colesterolo HDL.

Che effetti collaterali riscontriamo?

vasodilatatori con comparsa di vampate, eritemi, prurito, nausea, mal di testa e diarrea.

WithLoveGiulietta ❤

Annunci

Autore: Dott.ssa Giulia Spano

''Amante del benessere psico-fisico, ho reso lo sport e la sana alimentazione il centro della mia vita. Credo fermamente che l'amore per se stessi venga prima di ogni altra cosa e voglio trasmettere i miei principi a più persone possibili. Proprio per questo sono LAUREATA in scienze delle attività motorie e sportive e possiedo un blog e un canale YT in cui parlo di queste tematiche''

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...