amatestessa

Il benessere prima di tutto!

Torta di Mele, senza uova!

22 commenti

STOP! PRIMA DI LEGGERE QUESTO ARTICOLO TI CHIEDO DI SPENDERE QUALCHE MINUTO PER SEGUIRMI ANCHE SUI SOCIAL DOVE TROVERAI MOLTE ALTRE INFORMAZIONI UTILI PER APPROFONDIRE LE TUE CONOSCENZE!

BASTA SOLO UN CLICK!

SUPPORTAMI PER L’AIUTO CHE TI STO FORNENDO 😉

push up

Puoi trovarmi anche sulla mia pagina Facebook, Intagram e sul mio canale YouTube.

HAI INIZIATO A SEGUIRMI ANCHE SU QUESTE PIATTAFORME?

BENE ALLORA ADESSO POSSIAMO CONTINUARE CON QUESTO ARTICOLO!

 

Ho deciso per iniziare al meglio questo nuovo percorso insieme di presentarvi una ricetta dolce e semplice, ma allo stesso tempo leggera, poichè come potete notare dal titolo, si tratta di una torta senza uova (pensata per gli intolleranti e per chi soffre di colesterolo alto) e senza burro, dunque light e senza derivati animali, perchè andremo a utilizzare il latte di soia.

Vi fornisco le dosi per 8 persone, adatte per una teglia da 24cm.

La preparazione avverrà in 10 minuti (dopo aver già tagliato al meglio le mele) e dunque oltre a essere semplice è anche veloce. Per la cottura in un forno elettrico, saranno necessari circa 30 minuti.

 

ANALIZZIAMO INSIEME GLI INGREDIENTI:

150 g di Farina integrale: perchè evitare la farina di tipo 00?

È il cereale più coltivato al mondo, grazie alla sua adattabilità alle diverse condizioni ambientali e climatiche. La farina è la forma in cui il frumento si presenta con maggior facilità.

Oggi gran parte della farina è ottenuta mediante un procedimento che sottopone il chicco ad alte temperature con conseguente perdita di vitamine e sapore. La macinazione tradizionale, a pietra, conserva intatte le proprietà del frumento, conferendo alla farina proprietà rimineralizzanti, rinfrescanti e antinfiammatorie. L’abburattamento è la divisione dei diversi elementi di cui è composto il chicco.

Con la dicitura”00″ la farina che ha subito l’ abburattamento del 50%.

Vediamo ora cosa troviamo in 100 grammi di prodotto (1 tazza corrisponde a circa 120 grammi):

Calorie kcal 340
Calorie kj 1424
Grassi g 2.5
Carboidrati g 71.97
Proteine g 13.21
Fibre g 10.7
Zuccheri g 0.41
Acqua g 10.74
Amido g 57.77
Ceneri g 1.58

Se volete vedere la tabella contenente nello specifico i vari nutrienti della farina00, clicca sul link:

https://docs.google.com/document/d/1sCXt4FIZm-IZLFOfsPayLM3wzgUjr-sYwZl7PbBuCqI/edit?usp=sharing

150 g di Fecola di patate: il termine fecola identifica l’amido contenuto nei tuberi di patate. In realtà l’appellativo fecola spetta anche all’amido ricavato da banane, castagne, sago, maranta e manioca. Nel processo produttivo, i tuberi vengono innanzitutto lavati e ridotti in polpa, poi lasciati macerare in acqua. La fecola viene quindi ricavata dal setacciamento del liquido lattiginoso che ne fuoriesce, ricchissimo di amido e di altri nutrienti (proteine solubili e sali minerali), poi separati per centrifugazione.

Da un punto di vista chimico, non esistono significative differenze tra i vari tipi di amido e fecola, salvo la percentuale di amilosio/amilopectina e la morfologia dei granuli, che hanno struttura e grandezza diversa a seconda delle piante da cui derivano.  Vista l’assenza di glutine, la fecola di patate può essere destinata anche all’alimentazione del celiaco.

I valori di questa tabella si riferiscono a 100 grammi di prodotto (1 tazza corrisponde a circa 160 grammi )

Principali
Calorie kcal 357
Grassi g 0.34
Carboidrati g 83.1
Proteine g 6.9
Fibre g 5.9
Zuccheri g 3.52
Acqua g 6.52
Ceneri g 3.14

Per vedere il resto dei nutrienti clicca nel seguente link:

https://docs.google.com/document/d/1Hatb_VwMj5rdu1C2dxsU1mgyxjiY65AP27xN2Qw8jJ8/edit?usp=sharing

16 g di lievito per dolci: 

Il lievito che si trova comunemente in polvere per la lievitazione dei dolci non deriva dal lievito di birra bensì da una combinazione di bicarbonato di sodio ed acido tartarico, avente la caratteristica di produrre anidride carbonica quando è sottoposto a calore e quindi di far aumentare di volume la pasta per pane, pizza o gli impasti per torte; per differenziarlo dal lievito di birra viene chiamato “lievito chimico”. Il sapore del prodotto non viene influenzato poiché non viene rilasciata nessuna sostanza o componente aromatica (a differenza del lievito di birra).

120 g di zucchero di canna grezzo:  Lo zucchero è usato principalmente nell’alimentazione e costituisce un alimento facilmente assimilabile apportando circa 4 kcal per grammo. Attualmente si ricava estraendolo dalla barbabietola da zucchero e dalla canna da zucchero; in appositi stabilimenti, chiamati zuccherifici, dal processo di estrazione si ricava lo zucchero grezzo, formato da cristalli di colore giallastro, dal quale, attraverso una successiva raffinazione, si ottiene lo zucchero raffinato o zucchero bianco.

Perché evitare lo zucchero semolato? vi rimando al seguente articolo che ho scritto in tempi recenti:

CLICCA

FATE MOLTA ATTENZIONE PERÒ: Un consumo eccessivo di zucchero è considerato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità tra le probabili cause di carie, diabete e obesità; la stessa organizzazione consiglia pertanto di non aggiungere lo zucchero ai cibi che già contengono altre tipologie di zuccheri e carboidrati: ad esempio pane, frutta, pasta già ne contengono in quantità sufficiente per il fabbisogno umano che, secondo i nutrizionisti, ammonta in circa 90 g di zuccheri totali al giorno; tale quantità è apportata in gran parte attraverso la normale alimentazione. Un eccesso di zuccheri nell’organismo, non immediatamente utilizzati come fonte di energia, ne provoca la conversione in glicogeno il quale viene depositato nelle cellule dei muscoli scheletrici e del fegato per poter essere ritrasformato, quando necessario, in glucosio

250 ml di latte (per la versione vegan sostituitelo con latte di soia o acqua):  Questo tipo di latte non è di origine animale, ma è preparato con i semi della soia, un legume molto diffuso in Asia. Ha delle proprietà molto importanti, perché previene l’osteoporosi, è in grado di riequilibrare laflora intestinale, combatte la ritenzione idrica, la cellulite, allevia i sintomi di gastrite e reflusso, contrasta il colesterolo e idrata la pelle e i capelli. Presenta molte vitamine, specialmente quelle del gruppo B, la A e la E. Il suo contenuto di grassi e di carboidrati è inferiore rispetto a quello tipico dellatte di mucca e inoltre apporta poche calorie. In ogni caso bisogna stare attenti, perché ci sono delle controindicazioni, soprattutto a causa di problemi renali, alla tiroide e di disordini digestivi.

Se volete saperne di più vi rimando a un sito:

http://www.tantasalute.it/articolo/latte-di-soia-proprieta-valori-nutrizionali-ed-effetti-collaterali/12485/

100 ml di olio di semi di soia:  L’olio di soia è caratterizzato da una predominanza di acidi grassi polinsaturi, in particolare acido linoleico e acido linolenico, che nel complesso costituiscono quasi il 60% in peso, secondo i dati di composizione degli alimenti pubblicati dall’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione. Gli acidi linoleico e linolenico, appartenenti rispettivamente alle categorie degli acidi grassi omega-6 e omega-3, sono “acidi grassi essenziali”, cioè devono essere necessariamente assunti attraverso gli alimenti, non essendo l’organismo umano in grado di sintetizzarli. Sia gli acidi grassi omega-3 che gli omega-6 sono indispensabili per la formazione delle membrane cellulari e sono importanti precursori di numerose altre sostanze prodotte dal metabolismo umano, con effetti protettivi nei confronti del sistema cardiovascolare. Diversi studi dimostrano che il consumo abituale di omega-6 e di omega-3 nel giusto rapporto comporta una significativa riduzione del rischio cardiovascolare.

cannella: è composta per il 10% da acqua, da proteine, ceneri, zuccheri, fibre e grassi in minima quantità; discreta la quantità di minerali contenuta tra cui citiamo il calcio, il manganese, il magnesio, il ferro, il potassio, il fosforo, il sodio, il selenio e lo zinco. Per quanto riguarda le vitamine presenti nella cannella troviamo: la vitamina A. alcune vitamine del gruppo B, e nello specifico le vitamine B1, B2, B3, B5, B6, l’acido ascorbico o vitamina C, vitamina E, K e J. Questi invece alcuni degli aminoacidi presenti: acido aspartico, alanina, arginina, acido glutammico, leucina, lisina, valina, treonina, glicina e triptofano.

Se volete saperne di più selle proprietà nutritive della cannella, vi rimando al seguente link:

http://www.cure-naturali.it/cannella/2212

600 g di mele: I nutrizionisti rilevano che in ogni 100 grammi di prodotto commestibile sono mediamente contenute: circa 85 grammi d’acqua, 0,2 grammi di proteine, 0,1 grammi di grassi, 11 grammi di zuccheri di diverso tipo, tra cui fruttosio, glucosio, e saccarosio, 2 grammi di fibre, per un totale di circa 45-50 calorie, e circa 4 grammi di sali minerali tra cui potassio, zolfo, fosforo, calcio, magnesio, sodio, ferro, oltre a tracce di rame, iodio, zinco manganese, e silicio. La mela è ricca anche di vitamine: C, PP, B1; B2, A, e contiene inoltre acido malico (circa 0,6-1,3 grammi). Sia nella polpa che nella buccia sono inoltre presenti eteri, tannini, alcoli, aldeidi e un elevato numero di terpeni che rende infinitamente vario il profumo e il sapore delle mele. I valori elencati possono variare a seconda del grado di maturazione del frutto e della qualità, anche perchè in tutto il mondo oggi si contano più di mille varietà di mele”.


VEDIAMO ORA LA TANTO ATTESA RICETTA:

In una ciotola lavorate zucchero, latte ed olio.

Aggiungete farina, fecola, lievito e cannella setacciati.

Aggiungete le mele sbucciate e tagliate a fettine.

Versate l’impasto della torta di mele in una tortiera del diametro di 24 cm imburrata ed infarinata.

Cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti.

Lasciate raffreddare la torta di mele senza uova prima di tagliarla a fette.

Annunci

Autore: Dott.ssa Giulia Spano

''Amante del benessere psico-fisico, ho reso lo sport e la sana alimentazione il centro della mia vita. Credo fermamente che l'amore per se stessi venga prima di ogni altra cosa e voglio trasmettere i miei principi a più persone possibili. Proprio per questo sono LAUREATA in scienze delle attività motorie e sportive e possiedo un blog e un canale YT in cui parlo di queste tematiche''

22 thoughts on “Torta di Mele, senza uova!

  1. Mi piace il tuo blog, mi piace questa nuova rubrica, mi piace la ricetta!!! buona gg!
    Manu

    Liked by 1 persona

  2. Grazie di cuore, non puoi neanche immaginare quanto mi rende felice sapere che ti piace 🙂 Buona giornata cara 🙂

    Mi piace

  3. Torta dall’aspetto invitante! La torta di mele con vicino un bel caffe’ espresso (quello del bar) e’ una bonta’! 🙂

    Mi piace

  4. Questa ricetta fa proprio a caso nostro 😊

    Mi piace

  5. Ciao Giulia, una torta veramente invitante, la mia invece è molto più golosa 😀 ma come dici tu oggi in mondo di allergici, intolleranti e più chi ne ha ne metta, la tua torta è azzeccatissima anche per i più golosi 😀 buon pomeriggio a presto.
    Angela

    Mi piace

  6. Pingback: Spaghetti, polpettine e torte di mele - IL blog di Caterina

  7. Adoro la classica torta di mele della nonna, la faccio spesso e la provo in tante variante. Logicamente, preferisco la versione che prevede l’utilizzo di ingredienti sani e possibilmente biologici. Grazie!

    Mi piace

  8. L’ho appena stampata, domani mi metterò all’opera…

    Mi piace

  9. fantastico 🙂 fammi sapere se ti è piaciuta 😉

    Mi piace

  10. L’ho preparata, ma credo avrebbe avuto bisogno di un pizzico di cottura in più, nel forno… ma per una torta senza burro e uova, mi pare più che dignitosa.

    Liked by 1 persona

  11. Ciao, ho cercato in rete una ricetta di torta alle mele con farina integrale e senza uova, e mi sono imbattuta sul tuo sito! E’ davvero bello, dai un sacco di info utili! Farò al più presto questa ricetta, ti faccio poi sapere :-). Vorrei chiedert: 1. se la quantità di olio di semi di soia può essere sostituita con olio di semi di mais 2. se mettessi solo farina integrale? Grazie, ciao Sara

    Mi piace

  12. Grazie 1000, certo ti farò sapere! Posso chiederti delle info sulla farina integrale? Negli ultimi mesi, non sto più usando le farine bianche, e devo dirti che non ne sento affatto la mancanza! E posso dire? Alla faccia di amici e parenti scettici che non volevano mangiare i piatti preparati con farina integrale! ;- ) Ma io all’inizio non dicevo niente, loro non se ne accorgevano, e dovevi vedere le loro espressioni quando confessavo il tutto 😀 La mia difficoltà nasce quando preparo delle ricette che prevedono farina 0 o 00. Posso semplicemente sostituire la farina bianca con quella integrale? Stesso quantitativo? Cambia qualcosa nel procedimento della ricetta, nella lievitazione, nella cottura o nel dosaggio degli altri ingredienti? So che devo aumentare i liquidi, perché la farina integrale assorbe di più, ma devo andare ad occhio o c’è una proporzione che potrei seguire? Ho finito l’interrogatorio :-), grazie tante, ciao

    Mi piace

    • Ciao Sara, io quando cucino uso la farina integrale al posto delle altre usando lo stesso procedimento e tempi. Magari l’unica cosa differente che noterai in alcune preparazioni è la tendenza della farina ad essere sbriciolosa più di quella bianca!
      🙂
      Grazie mille a te e quando vuoi sono qui!

      Mi piace

  13. It’s amazing to pay a visit this web page and reading the views
    of all mates regarding this article, while I am also keen of getting familiarity.

    Mi piace

  14. ciao cara, ho letto la ricetta ed i commenti, e vorrei dirti grazie per questa ricetta: sana e buona! anch’io uso solo farina integrale e semi-integrale, tu le setacci? Grazie, ciao Barbara

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...